15 e 16 settembre la Giornata Nazionale sulla SLA

In Toscana i volontari di AISLA saranno presenti in 6 piazze

Piombino

Condividi
Volontari di AISLA

Nel pomeriggio di sabato 15 e domenica 16 settembre, l’AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, sarà a Piombino, in Piazza Giuseppe Verdi, per celebrare, il 16, l’XI Giornata Nazionale sulla SLA e raccogliere fondi per l’assistenza alle persone colpite dalla malattia.

Piombino sarà una delle 150 piazze italiane dell’iniziativa “Un contributo versato con gusto”: con un’offerta di 10 euro sarà infatti possibile ricevere una delle 15mila bottiglie di vino Barbera d’Asti DOCG, che i circa 300 volontari dell’associazione porteranno in ben 19 regioni per sostenere e ampliare l’“Operazione Sollievo”, un progetto, avviato nel 2013, che sostiene gratuitamente i malati di SLA con aiuti concreti, come contributi economici per le famiglie in difficoltà e consulenze psicologiche, legali e fiscali.

“Grazie all’iniziativa nelle piazze potremo dare un aiuto e una risposta concreti ai bisogni di tante persone con SLA e far emergere le necessità dei malati che spesso non sono adeguatamente seguiti dal sistema sanitario e socio-assistenziale”, osserva Massimo Mauro, presidente di AISLA. “Iniziative come queste diventano fondamentali per far riflettere sul cambio di prospettiva con il quale l’intero sistema dovrebbe prendere in carico queste famiglie, che necessitano di interventi competenti e specialistici, e devono poter contare su strumenti mirati al recupero dello svantaggio sociale che l’intero nucleo familiare è costretto a subire”.

I fondi serviranno anche a sostenere il progetto “Baobab”, rivolto ai bambini e ai ragazzi con in famiglia un genitore colpito da SLA.

In tutto, sono 6 le piazze toscane che ospiteranno l’evento: oltre a Piombino, anche Arezzo, Prato, Poggibonsi, Firenze e Pistoia.

Dal 10 al 30 settembre, inoltre, sarà attivo anche il numero SMS solidale 45584, cui donare 2 euro da cellulare o 5 euro da rete fissa per la realizzazione del primo registro nazionale SLA, finalizzato a raccogliere dati anagrafici, genetici e clinici delle persone che soffrono di Sclerosi Laterale Amiotrofica. Il fine è quello di migliorare la conoscenza della malattia, la presa in carico dei pazienti e accelerare lo sviluppo di nuovi trattamenti.

Indietro giovedì 13 settembre 2018 @ 12:46 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus