Messaggeri del Mare a lavoro per progetti solidali

Un impegno contro l'ittiosi da proporre anche al Presidente Mattarella

Il progetto

Condividi

Avanti tutta con la staffetta nazionale pro piccoli ospedali, da avviare nel prossimo inverno insieme a Cgil, Cisl, Uil e Comitati sanità isolani, ma i Messaggeri del Mare hanno in cantiere anche un filmato con la Rai da girare in questo mese e nasce un'altra azione di solidarietà tesa ad l'aiutare i bambini malati di Ittiosi lammelare. “I sindacali confederali elbani sosterranno la staffetta nazionale pro sanità”. Dice Pierluigi Costa, che fa coppia con Lionel Cardin nelle nuotate realizzate per cause sociali insieme ai Comitati: una nuova avventura. Vogliamo creare una mobilitazione della gente per garantire anche alle periferie italiane assistenze sanitarie efficaci e non carenti di mezzi o personale. Ma i nostri impegni non finiscono qui. Sarà una coincidenza ma mentre ero in un luogo storico e sacro, ad Assisi, vicino alla Porziuncola, Daniele Rotondo di Rai 2 mi ha chiamato proponendomi la ormai prossima registrazione, nella nostra isola, della puntata del programma 'Storie'' dedicata a noi. Ma c'è dell'altro. Siamo stati contattati dalla signora Alessandra Colabraro, mamma di Anna, la bambina che ha bisogno di cure per l'ittiosi lamellare e ci ha chiesto di fare una iniziativa in favore di chi soffre di tale malattia, che costringe le persone a vivere applicandosi costantemente creme emollienti su tutto il corpo e ad effettuare lunghi bagni in acqua, per idratare la pelle. Ma oggi c'è una terapia (Enzyme Replacement Therapy) scoperta da un equipe tedesca. La fase sperimentale però necessita di 2 milioni di euro e al momento le istituzioni europee non hanno tali fondi. Quindi ci vuole una mobilitazione per trovare contributi". Emblema di questa malattia sono Leonor e Beatriz, due gemelline nate a Lisbona nel 2016, e Anna, è nata nel 2014 a Venezia, tutte colpite dalla rara malattia della pelle. Elena, mamma delle gemelle, promuove una campagna di raccolta fondi appoggiata e sostenuta da UnitI, l'Unione italiana IttiosI, con portavoce la signora Colabraro. Chi vuole approfondire la questione c'è il sito www.comitatouffi.org www.ittiosi.it e per donare esiste l'IBAN: IT03 S030 3212 7060 1000 0002 757. “Noi- conclude Lionel- progettiamo un nostro impegno per aiutare questa causa, magari coinvolgendo la rete delle scuole italiane, affidando agli studenti stessi la gestione di un aiuto solidale e si potrebbe proporre ciò al Ministro della pubblica istruzione, che sarà qui a Portoferraio il 17 settembre, perché il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella avvierà l'anno scolastico 2018-19 presso il Cerbonì, l'istituto tecnico per geometri e ragionieri, diretto dalla nostra preside Grazia Battaglini”. Intanto, di recente, i Messaggeri sono stati premiati nella ''Notte dello sport''.

 

Indietro domenica 9 settembre 2018 @ 14:41 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus