“Coluccia non ha capito la situazione politica elbana”

La dura replica del coordinatore di Forza Italia Gianluigi Palombi

L’intervento

Condividi
In una lunga nota, il coordinatore elbano di Forza Italia, Gianluigi Palombi, replica duramente a Pino Coluccia che, scrive, “ultimamente dà dimostrazione di non avere bene compreso la situazione politica elbana. Ed è estremamente paradossale e quasi ridicolo come, il rappresentante di LeU, dia giudizi sferzanti sulle compagini di centro-destra, dall’alto (o forse dal basso…) della percentuale da prefisso telefonico del gruppo politico, di cui probabilmente, non solo è l’unico rappresentante politico ma probabilmente anche l’unico votante. Ed il suo nervosismo da perenne trombato dalla politica, lo appalesa utilizzando una dialettica estremamente priva di stile, definendo “tromboni” i propri avversari politici, nello specifico i rappresentati di Forza Italia. Il Coluccia ignora, evidentemente, l’importanza che hanno questi fantastici ottoni sia nella musica classica, come rinforzo di voci basse, sia nel jazz e nello swing, dove spesso tali strumenti sono straordinari solisti protagonisti.Quindi meglio tromboni che vecchi arghilofoni sfiatati - attacca Palombi che, a proposito delle dichiarazioni di Coluccia sull’elezione del Sindaco di Capoliveri a Presidente della Conferenza dei Sindaci, dice: “non è volontà politica della Lega o conseguenza della “rivoluzione” delle elezioni del 4 marzo, ma è semplicemente e più nobilmente una scelta condivisa dei Sindaci elbani, come fisiologico avvicendamento dopo la gestione Ferrari. Ed è talmente vero che tutti Comune elbani, a parte Portoferraio che si è astenuto, hanno condiviso e votato questa scelta. A prescindere dalla legittima dialettica interna - tuona Palombi - che può interessare i vari partiti all’interno delle coalizioni, qui si parla di altro. Quando si è chiamati a governare in maniera responsabile, le scelte delle amministrazioni non possono e non devono essere condizionate dai più o meno importanti contrasti politici  interni, altrimenti viene meno il ruolo istituzionale degli amministratori, che è ben altra cosa”.

Indietro sabato 25 agosto 2018 @ 16:16 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus