Stazione ferroviaria: sopralluogo del sindaco

Già attivo il presidio della Municipale, in arrivo nuove telecamere

Follonica

 

Il primo cittadino, nei giorni scorsi, ha effettuato, con la Polizia municipale e i Carabinieri della Compagnia di Follonica, un sopralluogo alla stazione.

«Ho voluto fortemente essere qui, insieme al Polizia municipale e Carabinieri, perché credo che la stazione, e tutta l’area limitrofa, abbiano bisogno di una forte sinergia fra Amministrazione, forze dell’ordine e Ferrovie dello Stato per poter tornare ad essere quel biglietto da visita che Follonica merita».

«Da parte nostra ci siamo impegnati, grazie al Protocollo sottoscritto con la Prefettura, per installare un moderno ed efficace sistema di videosorveglianza che possa agire da deterrente e da sostegno alle forze dell’ordine, oltre ad aver deciso di istituire un presidio giornaliero della Polizia municipale proprio in piazza Don Minzoni. Oltre al controllo che stanno già svolgendo i Carabinieri, che ringraziamo per la presenza e l’impegno quotidiano, abbiamo assunto l’impegno a monitorare in modo congiunto l’area degli edifici lungo la Ferrovia; area che è diventata luogo di degrado sociale ed ambientale tanto che in passato Polizia municipale e Carabinieri avevano già fatto più di un intervento».

«Occorre adesso garantire un presidio costante affinché quella zona torni ad essere percepita come facente parte della città e non come “buco nero” di sporcizia e incuria – prosegue Benini -. Per questo è necessario e chiediamo un ulteriore sforzo anche a Ferrovie dello Stato per la bonifica dell’area degli edifici lungo la ferrovia, come già sta succedendo per altre zone vicine alla stazione, su cui Fs sta investendo ingenti risorse per una riqualificazione complessiva e un miglioramento dei servizi.
Unendo una bonifica e pulizia radicale a un controllo congiunto di Municipale e Carabinieri a un sistema di videosorveglianza efficiente, saremo in grado di dare le risposte che i cittadini ci chiedono». 


 

Indietro domenica 5 agosto 2018 @ 23:16 © Riproduzione riservata