Maturità, consegna dei diplomi agli studenti del Foresi

L'augurio del preside: "Vivete la vita senza cercare scorciatoie"

Cronaca

Condividi

Il preside dell’Istituto Foresi insieme ai suoi ragazzi, freschi di diploma. E’ la fotografia scattata a conclusione della festa che ieri l’istituto ha voluto organizzare per i suoi ragazzi. Un momento celebrativo unico. Per la prima volta, nel piazzale del Grigolo gli studenti hanno ricevuto pubblicamente le loro pergamene a conclusione del raggiungimento di un grande traguardo. Il primo di un lungo viaggio chiamato vita. Non ci sono tutti. Molti hanno già iniziato a lavorare. Qualcuno mostra una certa emozione quando c’è da salire sul palchetto per la firma prima della foto di rito e la consegna del diploma. In prima fila, gli occhi dell’amministrazione comunale di Portoferraio sono tutti puntati su di loro. Sul palco si susseguono i ragazzi chiamati dal professor Corrado Nesi. I docenti del Foresi consegnano le pergamene. L’aria che si respira è un misto di emozione, liberazione. Presa di coscienza di una responsabilità che ora, più che mai, si fa sentire e cresce. A conclusione della cerimonia, la menzione speciale ai centisti del Foresi. Qui, al Grigolo, ce ne sono soltanto tre. Tutte donne. Giulia Brandi è stata ammessa alla maturità con la media dei voti più alta. E’ lei la miglior studentessa dell’Istituto per questo anno scolastico.

L’augurio del preside Enzo Giorgio Fazio. “Credo che sia giusto concludere il percorso formativo con un momento condiviso come quello di stasera dove si premiano le eccellenze e si dà valore al merito. (clicca qui per ascoltare l'intervista a Fazio) Si premia il percorso di una comunità scolastica che arriva a chiudere un periodo di formazione ma anche di crescita di vita. Vorrei che diventasse un appuntamento fisso al quale anche i ragazzi si preparano con un’assunzione di responsabilità”. Si conclude, dunque, l’anno scolastico. L’appuntamento è a settembre con l’inizio di un nuovo corso. L’obiettivo del dirigente scolastico è quello di continuare la strada intrapresa. “Abbiamo molti progetti. Continueremo a mantenere il forte legame con il territorio. Scuola e territorio devono crescere insieme e si devono interfacciare. Apriremo l’anno scolastico con un’altra eccellenza elbana, il ricercatore Daniele Mazzei. Auguro ai ragazzi di vivere serenamente la loro vita con lealtà senza cercare scorciatoie e nella certezza che l’impegno venga riconosciuto. Io non credo che si debba far passare il messaggio che alla fine i furbetti sono quelli che vanno avanti. Vanno avanti le persone in gamba”. Per guardare il videoservizio clicca qui

Irma Annaloro

 

Indietro venerdì 13 luglio 2018 @ 17:38 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus