Guardia Costiera, controlli serrati in tutta l'isola

Multato titolare di un diving center e natanti nella fascia di mare riservata

Cronaca

Condividi

Continuano i controlli della Guardia Costiera impegnata nell’operazione Mare Sicuro 2018.
Con l’arrivo del periodo estivo, molto più frequenti diventano le attività in mare e aumentano quelle dei centri diving finalizzati alle immersioni. Durante un controllo effettuato nelle acque di Marina di Campo, gli uomini della locale Delegazione di Spiaggia hanno sanzionato il titolare di un diving center con sede all’estero in quanto svolgeva la propria attività senza aver rispettato alle previsioni dell’ordinanza n. 22/2009 della Capitaneria di Porto di Portoferraio che regola tali tipologie di attività. Inoltre, allo stesso titolare, è stata elevata una ulteriore sanzione amministrativa in quanto utilizzava come mezzo di supporto per l’attività di immersione subacquea un natante sprovvisto delle dotazioni di sicurezza. Il titolare dell’esercizio è stato quindi sanzionato con un verbale di 459 euro.
L’attività giornaliera delle pattuglie della Guardia Costiera a tutela dei bagnanti, per assicurare il rispetto delle regole previste per la nautica da diporto e dell’ordinanza di sicurezza balneare, ha portato inoltre, in soli 5 giorni a 5 sanzioni amministrative di 459 euro per imbarcazioni che navigavano o ancoravano all’interno della fascia di mare riservata alla balneazione, ulteriori 2 sanzioni amministrative di 459 euro per mancanza di documenti a bordo e 1 multa di 849 euro per violazione del Codice delle Assicurazioni per assenza di copertura assicurativa del motore fuoribordo.
Da ulteriori controlli, è stata elevata anche dalla dipendente M/V CP 725 una sanzione amministrativa di € 3.672 a carico del titolare di un’unità da diporto, per aver locato la stessa imbarcazione che non era adibita ai fini commerciali.
I controlli hanno interessato anche l’aspetto demaniale ed ambientale, soprattutto per quanto riguarda il fenomeno dell’abbondono delle attrezzature balneari in spiaggia. Oggi, alle prime luci dell’alba è stata sottoposta a controllo la zona ad Ovest dell’Isola. Gli uomini dell’Ufficio Locale Marittimo di Marciana Marina in collaborazione con il personale della Polizia Municipale Elba Occidentale, sulla spiaggia di Pomonte, hanno trovato 32 ombrelloni e 15 sdraio che occupavano abusivamente la spiaggia sopra citata. Il materiale posto sotto sequestro, è stato lasciato incustodito da ignoti dopo il tramonto, al fine di assicurarsi la zona di spiaggia libera l’indomani, non permettendone ai cittadini il libero godimento.
Grazie all’operazione “Mare Sicuro 2018” sarà garantita una quotidiana presenza in mare di pattuglie della Guardia Costiera a tutela dei bagnanti e per assicurare il rispetto delle regole previste per la nautica da diporto.
È forte l’appello della Guardia Costiera affinché siano rispettati i comportamenti da tenere in mare da parte di bagnanti, diportisti, subacquei, pescatori e di chiunque fruisca dello splendido litorale elbano affinché tutto possa svolgersi in piena sicurezza e a vantaggio di tutti.

 

 

 

Indietro venerdì 13 luglio 2018 @ 16:31 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus