"Caro presidente, le sue parole irrispettose per l'Elba"

Il vice sindaco Roberto Marini interviene sulla questione dei disagi sul porto

Attualità

Condividi

“Caro presidente queste sono affermazioni vergognose ed irrispettose per l’intero territorio elbano. Quali interessi particolari? Si ricordi che l’isola vive di immagine e di accoglienza e quel che è successo sul porto di Piombino è contro l’Elba”. Il vice sindaco Roberto Marini si inserisce del dibattito pubblico sui disagi che sabato scorso si sono verificati sul porto. E risponde al presidente Corsini partendo proprio da un passaggio delicato del comunicato pubblicato dall’Autorità di Sistema Portuale in cui diceva: “Se mai credesse di trovare dei camerieri ha sbagliato indirizzo”.

Le parole di Roberto Marini. Il vice sindaco Marini interviene e difende l’immagine dell’Elba e il lavoro svolto sul territorio agganciandosi a quanto aveva detto nei giorni scorsi il presidente dell’associazione Albergatori, Massimo De Ferrari. “Non è da demonizzare il guasto ad un traghetto - dice Marini - quanto l’assoluta incapacità di organizzarsi ed organizzare i servizi in relazione a flussi eccezionali previsti o comunque prevedibili. Non mi dica che il porto è destinato ad andare in tilt ogni fine settimana, perché se così fosse sarebbe meglio cambiare mestiere. Cosa vuol dire, poi, indirizzare i flussi turistici? L’Elba è organizzata come tutto il resto del mondo; mi sembra, quindi, che dalle sue affermazioni estremamente pesanti, irrispettose e non da Presidente, emerga piuttosto un neanche poco celato nervosismo se non, addirittura, una particolare ostilità nei confronti dell’Elba”.

Il vice sindaco Marini chiede, poi, spiegazioni sull’organizzazione del porto. Come mai, chiede Marini, “la nuova parte del porto non è ancora agibile e le nuove banchine, che in casi eccezionali avrebbero aiutato, sono ancora vuote?” Come mai - chiede ancora Marini - I display che indicano navi e partenza, sono da tempo fuori uso? Ci sembra che Piombino, da quando non ha più in loco il centro decisionale, stia andando sempre peggio”. Concludo augurandole il rispetto che io e tanti come me hanno per la categoria dei camerieri che contribuiscono da sempre con la loro professionalità a fare accoglienza nel settore turistico. Questo riferimento è stato veramente fuori luogo, più di qualsiasi altra frase del suo intervento”.

La vicenda. Tutto è iniziato qualche giorno fa. Il presidente dell’Associazione Albergatori dell’Isola d’Elba, Massimo De Ferrari, era intervenuto pubblicamente sui disagi che l’isola aveva registrato sabato scorso. E, con una nota, aveva richiamato l’attenzione sull’organizzazione del Porto di Piombino la cui “impostazione ostacola l’arrivo dei turisti all’Elba”. Tanto è bastato per scatenare la reazione, prima del sindaco di Piombino Giuliani, poi del presidente dell’Autorità di Sistema Portuale che ha assicurato di essere “presente ogni giorno per garantire il flusso e deflusso dei passeggeri”.

Irma Annaloro
 

Indietro domenica 8 luglio 2018 @ 11:08 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus