Studenti in Capitaneria per il "Campo Giovani 2018"

L'iniziativa per la promozione della cultura della protezione del mare

Cronaca

E’ iniziato ufficialmente ieri il “Campo Giovani 2018”, i campi estivi organizzati dal Dipartimento della Gioventù della Presidente del Consiglio dei Ministri in collaborazione con il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto. Anche quest’anno, la Capitaneria di Portoferraio ospiterà ragazzi dai 15 ai 22 anni e provenienti da tutta Italia. In totale saranno 18 i partecipanti suddivisi in tre corsi che si svolgeranno nei mesi di giugno e luglio 2018 e della durata di sette giorni ciascuno.
Ieri, dopo il benvenuto del Comandante Capitano di Fregata Riccardo Cozzani è stato illustrato ai partecipanti, da parte del tutor incaricato, il programma settimanale. L'iniziativa ha il fine di avvicinare i giovani al mare attraverso la promozione della cultura della protezione dell’ambiente marino e della sicurezza sulla navigazione con attività tese alla salvaguardia della vita umana in mare oltre a partecipare ad attività addestrative svolte sia a terra che in mare, sotto la supervisione di militari della Guardia Costiera.
I giovani studenti, selezionati in ambito nazionale in base a criteri di merito scolastico, saranno ospitati presso la sede della Capitaneria di porto di Portoferraio. I frequentatori saranno protagonisti delle attività formative teoriche e pratiche che si svolgeranno durante il corso, come ad esempio l’esecuzione di manovre ed esercitazioni in barca a vela, visite guidate e conoscenza delle attrezzature in dotazione al Corpo delle Capitanerie di Porto. Ai ragazzi partecipanti alla fine del campo sarà rilasciato un attestato di partecipazione che contribuirà a far credito formativo nel curriculum personale di ognuno di loro.
 

Galleria fotografica

Indietro martedì 26 giugno 2018 @ 17:02 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus