Cresce il Museo della Petite Armée Napoleonica al Falcone

Rappresentazioni in costume e immagini del bicentenario arricchiscono la mostra

Portoferraio

Condividi

Ha preso corpo e vita il piccolo museo napoleonico, al Forte Falcone, che è nato da una collaborazione tra l'associazione Petite Armèe, la Cosimo dei Medici, il comune di Portoferraio. Tante dal momento dell’inaugurazione sono state le visite da parte delle scuole del territorio dei turisti e dei residenti. “I battenti sono stati aperti il 16 Agosto 2017 – dicono al sodalizio che ha come presidente Luca Bellosi - appena arrivato il materiale e i vestiti dei manichini, abbiamo aperto la mostra. Oltre all’allestimento dedicato a Sua Maestà, l'Imperatore esiliato all'isola nel 1814, sono stati predisposti ulteriori due spazi, uno nella sala principale, grazie alla consegna del drappo alla Guardia (Granatieri), destinato alla rappresentazione di una cerimonia in costume d'epoca con la presenza del sindaco che accolse il Corso, il maire Traditi,  l’altro nella seconda sala, dove con un proiettore vengono proiettate delle immagini del bicentenario e varie rievocazioni storiche fatte all’Elba e in Europa. Durante il periodo invernale le scuole locali partecipano ad alcune lezioni Napoleoniche, un po’ diverse dal solito, con la possibilità di far indossare ai giovani studenti giberne, bandoliere e cappelli e marciare nella piccola corte antistante l'entrata del museo”. E per la stagione ormai avviata, pare che tra non molto sarà realizzata anche una presentazione ufficiale della sede-museo della Petite Armèe, di certo un'attrazione per i tanti di turisti che si aggirano tra le fortezze medicee e le ville napoleoniche.

 

Indietro lunedì 11 giugno 2018 @ 12:29 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus