"Psicoscatti" una mostra fotografica sull'indagine freudiana

I lavori saranno allestiti l'8 giugno nella Sala Telemaco Signorini

Portoferraio

Condividi

Sarà inaugurata Venerdi 8 giugno alle 18,30 la Mostra Fotografica dei lavori del Corso di Fotografia "Phoft Stories" di Alessandro Beneforti, dal titolo "Psicoscatti. Indagine photofreudiana sull'es, l'io e il super io".
La mostra si terrà nella Sala Telemaco Signorini in Calata Mazzini a Portoferraio e sarà aperta dal 8 al 10 giugno dall 18,30 alle 24,00. Ingresso gratuito.

Si ringraziano:
Paolo Ferruzzi per la concessione degli spazi dell'Accademia del Bello" a Poggio che sono stati usati come location della foto della locandina.

Le dott/sse Valentina Corsini e Federica Ferri per le consulenze tecniche sul tema.

Tutti gli amici e conoscenti che hanno posato nelle foto.

La mostra sarà replicata alla saletta dei Cristalli del Circolo le Macinelle a San Piero, dal 29 luglio al 12 agosto.

Il tema: “Psicosctti. Indagine photofreudiana sull'es,l'io e il super io”

“La nascita della psicanalisi moderna e della fotografia moderna sono cronologicamente parallele. Noto è il paragone che Freud tracciò fra funzionamento del subconscio e apparecchio fotografico. Del resto il concetto stesso di introspezione viene popolarizzato nel senso comune dall'apparizione dirompente del ritratto fotografico, "specchio dell'anima". Così scrive Michele Smargiassi nel suo articolo “Sul lettino del fotoanalista”.

Cercare di trasformare l'affascinante intrigo dell'io-es-superio di Freudiana memoria in un lavoro fotografico è stata una sfida dura e complicata che però portato a scoprire nuovi orizzonti e soprattutto sperimentare il non-confine della creatività.
I trittici sono il frutto di un lavoro di gruppo dove i ruoli si sono spesso sovrapposti e scambiati in un gioco surreale dove alla fine non ci sono risposte e la domanda più frequente è: Ma io chi sono?

Per spiegare l'Io, l'Es e il Super-io Sigmund Freud usava questo esempio:
Metti caso che ti rendi conto di essere in sovrappeso. Allora lavori tantissimo e fai degli straordinari per racimolare i soldi che ti servono per pagare un medico che ti prescriverà una dieta. Dopo tanti sforzi riesci a risparmiare la quota per pagare la dieta, e ti rechi dal medico. Il medico ti prescrive la dieta ed esci dallo studio. Ti trovi davanti una pasticceria, con tanti dolci e torte in vetrina e ti fermi
a contemplare tale splendore. Allora il tuo ES ti dirà: “Dai, mangiati un bel tortino alla crema! Si vive una volta sola! La dieta la comincerai dopo!” Il tuo SUPER IO ti dirà: “Assolutamente no! hai faticato per mettere i soldi da parte e adesso butti via tutti i sacrifici fatti con il sudore della tua fronte?” L’IO invece ti dice: “Facciamo così. Mi mangio un tortino, ma stasera non ceno!” -


 

Indietro lunedì 4 giugno 2018 @ 17:36 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus