Turismo outdoor, l'Elba diventa un caso internazionale

Il progetto di mappatura dei sentieri approda al summit di Google

Attualità

Condividi
Foto Smart Exploring

Il nuovo modo di fare turismo outdoor creato dall’Isola d’Elba diventa un modello e viene presentato come case history di successo internazionale negli USA.
A un mese dal debutto ufficiale del progetto Elba Smart Exploring, il rivoluzionario sistema per la navigazione, progettato per il turismo attivo, ha spiccato il volo per approdare ieri, al summit mondiale di Google.
Giunto alla III edizione, il Google Maps Street View Summit è la convention annuale dove il gigante californiano illustra le novità per l’anno successivo attraverso alcuni progetti particolarmente innovativi, fra cui quest’anno il progetto Elba Smart Exploring.
“Ambasciatore” per l’Isola è Federico Debetto, Google Street View Trusted Photographer, che ha realizzato le immagini attraverso la telecamera certificata da Google Ista360 ed è anche l’unico fotografo Italiano invitato al prestigioso evento in qualità di relatore.

Elba Smart Exploring è il primo progetto di mappatura sistematica di un comprensorio, voluta da VisitElba - Gestione Associata per il Turismo dell’Isola d’Elba, per consentire a chiunque abbia uno smartphone di esplorare i percorsi outdoor dell’isola in libertà ed indipendenza. Presto tutti i 400 Km di sentieri e le 200 spiagge dell’isola saranno mappati ed esplorati virtualmente con l’applicazione Street View di Google Maps. 
“Il progetto – ha commentato Claudio Della Lucia, responsabile della Gestione Associata per il turismo dell’Isola d’Elba – ha probabilmente suscitato l’interesse di Big G. probabilmente per il suo carattere innovativo e per l’uso rivoluzionario e atipico che viene fatto del sistema di navigazione Google Maps, utilizzandolo come navigatore per percorsi outdoor e in un ambito nuovo ed insolito come il trekking e il turismo active. Essere portati come case history al Summit - un appuntamento attesissimo dal pubblico mondiale – non solo farà si che sempre più persone scoprano l’offerta della nostra isola ma soprattutto ci pone come benchmark internazionale del nuovo modo di fare turismo”.

Con il progetto Elba Smart Exploring e con la sua presenza al summit di Google, l’Isola d’Elba conferma la propria volontà di creare esperienze turistiche sempre all’avanguardia, in cui il turista è al centro e i suoi bisogni sono la chiave per indirizzare lo sviluppo dell’offerta turistica, anche mediante il supporto delle tecnologie più evolute, ma accessibili e alla portata di tutti.

Indietro venerdì 1 giugno 2018 @ 17:16 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus