"Cosmopoli", le emozioni protagoniste al Forte Inglese

Lo spettacolo dell'Indirizzo musicale punta a valorizzare le bellezze della città

Portoferraio

Condividi
Un momento dello spettacolo

Venerdì 25 maggio, nella splendida cornice del Forte Inglese, è andato in scena lo spettacolo “Cosmopoli, tra musica, arte e danza”. L’evento, organizzato dall’Indirizzo musicale della scuola media di Portoferraio e Elba Danza con la collaborazione del Comune di Portoferraio e dell’Ente Parco, è giunto quest’anno alla sua terza edizione. Il progetto che nasce dall’idea della prof.ssa Patrizia Balestri, docente di lettere della scuola media, ha lo scopo di valorizzare i siti archeologici e i luoghi più significativi di Portoferraio con la musica e l’arte. Nelle precedenti edizioni infatti, lo spettacolo era stato allestito alla Linguella, nel 2017 , mentre nel 2016, con carattere di percorso itinerante, aveva fatto tappa alle Fortezze Medicee, al Forte Falcone, alla Villa dei Mulini, al centro Culturale De Laugier e si era concluso al Teatro dei Vigilanti.
E la caratteristica itinerante, “Cosmopoli” l’ha mantenuta anche quest’anno, presentandosi come un vero e proprio viaggio alla scoperta delle emozioni: “Le stanze delle emozioni” era infatti il titolo della rappresentazione che ha dedicato ad ogni stanza dell’affascinante Forte Inglese una sensazione, evocata in modo impeccabile dalle note dei ragazzi delle classi 2^B, 3^B dell’ Indirizzo musicale e coreografata dalle giovani ballerine di Elba Danza che come ogni anno hanno impreziosito lo spettacolo con la loro eleganza e professionalità. Inoltre, le pareti delle stanze hanno messo in mostra le opere eseguite dai ragazzi della scuola durante i corsi di arte e fotografia tenuti dalle prof.sse Enza Viceconte e Alessandra Contiero e Virginia Sangalli. Così la prima stazione, nel cortile interno del forte, era intitolata “Schianto al cuore” e dedicata ad una delle più grandi tragedie dell’umanità , la Shoah. Qui sono stati eseguiti i brani “Schindler’s List”, “Gam gam" e “La vita è bella”. La seconda stanza era nominata La stanza delle coccole sonore", quelle di “Perfect” di Ed Sheeran, “What about us” di Pink e “pop study 25”, per le chitarre, mentre i flauti hanno suonato “Greenlieves” e il valzer de "La bella addormentata"; in conclusione, al piano Il chiaro di luna” di Beethoveen e un brano da Amelie. Nella stanza n°. 3, intitolata “Brividi di paura”, sono stati eseguiti tre brani da incubo, due tratti da “Profondo rosso”, la cantilena di “Lullaby” e il tema, e uno da “Psyco”, “The murder”, ballati anche dalla crew di hip hop di Elba Danza. Le due stanze successive avevano come tema la provocazione: protagonista infatti era la musica-non musica, musica da shock, come “La macchina tipografica”, un pezzo di suoni onomatopeici del futurista Giacomo Balla, eseguita dai ragazzi della 3 D , “Manici di scopa e “Inno shock”, nati invece dalla creatività delle prof.sse Chiara Galliozzi e Daniela Panicucci.
Il pubblico si è poi spostato sulla splendida terrazza che domina tutta la città di Portoferraio. Qui i ragazzi hanno dato libero sfogo alla “Gioia scacciapensieri”. Ad evocare l’emozione questa volta sono stati i violini e i flauti con l’esecuzione della “Primavera” di Vivaldi, “Pizzicato Polka” di Strauss, “Entertainer”, “Danza russa” e “Tico Tico”. Il palcoscenico naturale della location ha ospitato anche due suggestive coreografie delle allieve di Maria Paola Gori. A conclusione dello spettacolo, gli alunni si sono congedati dal pubblico con le calde note di “Passione latina”, “Despacito”, “Libertango” e “Havana”.
Tantissima è stata la soddisfazione della coordinatrice dell’Indirizzo musicale e direttrice d’orchestra, la Prof.ssa Chiara Galliozzi e dei docenti di strumento Alessandro Bigio, Ambra Carrari, Marco Sodano e Daniela Panicucci, ma anche dei genitori e dei ragazzi stessi che ogni anno partecipano con entusiasmo al progetto.

Per guardare il video servizio clicca qui

Di Ilaria Leonelli

 

 


 

Indietro giovedì 31 maggio 2018 @ 18:08 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus