Iron Tour Italy , il racconto della gara a Lacona

Un percorso impegnativo con paesaggi mozzafiato. Vince Terranova

Sport

Condividi

Un evento sportivo assolutamente entusiasmante l’Iron Tour Italy che ha preso avvio questo week end all’Elba. Il 26 maggio ai nastri di partenza a Rio Marina erano tantissimi gli atleti pronti a sfidarsi nell’attesissima competizione a validità nazionale. Nuoto, Mountain Bike, corsa, queste le tre discipline sportive protagoniste della manifestazione che prevedeva cinque giornate di gare Rank Fitri indipendenti tra loro, unite da una maxi classifica finale. Lacona, Pomonte, Portoferraio sono le località che ospiteranno le altre tappe che si concluderanno il 30 maggio nel suggestivo scenario del golfo di Naregno. E proprio a Naregno lo scorso 21 aprile si era gareggiato il primo evento del circuito di Triathlon organizzato dalla Sparacus Events.
Le telecamere di Teleelba erano presenti domenica 27 maggio a Lacona e hanno incontrato Renzo Straniero, uno degli organizzatori della competizione che ha espresso tutta la sua soddisfazione: “Oggi è stato bellissimo qui a Lacona, c’è stato tanto pubblico e il tempo è stato ideale per gareggiare – ha detto Renzo e ha continuato - il progetto Spartacus prosegue benissimo e la buona riuscita di oggi è dimostrazione che la nostra organizzazione funziona”.
Tantissimi dunque sono stati gli spettatori che hanno seguito la competizione sulla spiaggia e ai bordi delle strade, tra questi, tanti gli elbani ma anche tanti stranieri che hanno approfittato della bella giornata primaverile per assistere ad una gara altamente tecnica e con spunti paesaggistici mozzafiato. Tra il pubblico ovviamente erano presenti anche gli allenatori e i parenti che anno accompagnato i loro atleti in questa avventura sull’isola anche solo per dare un po’ di supporto.
Già in queste prime tappe di Rio e Lacona si è vista la determinazione e la grinta degli atleti, italiani e internazionali, che non hanno nascosto l’emozione la bellezza del territorio ma anche la fatica per la difficoltà dei circuiti elbani. “ è stato un evento molto duro – ha detto Lorenzo Corbetta, uno degli atleti presenti - la prima tappa è stata la più faticosa, poi gli sprint dei giorni successivi sono stati più tranquilli, ma ci si porta dietro la fatica del primo giorno che via via si accumula. Chi compete in queste gare è quasi un Iron man!”

E un vero Iron man è stato l’atleta italiano Alessandro Terranova, già campione di Triathlon in altre competizioni, che è risultato il vincitore della tappa di Lacona: “è stata una gara molto combattuta – ha detto Alessandro – e per questo molto emozionante. Il mio avversario era giovane e emergente, io ho giocato d’esperienza”.

Dunque nei prossimi giorni i partecipanti si sfideranno negli sprint finali e l’invito ad assistere con entusiasmo e partecipazione è rivolto a tutti.

Per guardare il video servizio clicca qui

Di Ilaria Leonelli
 

Indietro mercoledì 30 maggio 2018 @ 18:06 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus