Nei fondi ex Enel solo vendita di prodotti tipici locali

di Roberto Marini

L'intervento

Condividi
Il vicesindaco di Portoferraio Roberto Marini

Il parere richiesto ad un noto studio legale fiorentino da parte di Confcommercio, conferma la correttezza degli atti via via assunti dall'Amministrazione Comunale in merito alla ristrutturazione dell'ex centrale Enel. Come noto nell'ex centrale oltre la realizzazione di una media struttura di vendita sono previste altre superfici destinate ad attività commerciali e terziarie. Per le strutture commerciali è apposta anche una specifica condizione, cioè quella di realizzare strutture di vendita di prodotti “tipici locali”. E' evidente che quando fu pensata la norma, nel 2012-2013 si volle indirizzare l'uso verso una sorta di vetrina dell'Elba; ove, appunto, attività agricole e i prodotti conseguenti, attività artigianali potessero avere una vetrina. La ristrutturazione dell’edificio e la bonifica di tutta l’area che vedrà la realizzazione anche di un grande parco sulla collina del forte St.Cloud con un collegamento diretto con le banchine portuali sarà sicuramente un valore per la città, ma, altrettanto, è vitale, nonché doveroso, il rispetto delle garanzie a tutela del tessuto commerciale esistente.  Ci dovrà essere, quindi, il rispetto delle previsioni contenute nel Piano Regolatore del Comune di Portoferraio, approvato con deliberazione del C.C. n.58 del 28.08.2012. 

Indietro sabato 19 maggio 2018 @ 17:19 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus