Occupazione di demanio marittimo, denunce e sanzioni

Diverse irregolarità segnalate dalla Capitaneria di Porto di Portoferraio

Cronaca

Condividi

Le accuse contestate sono di occupazione abusiva di demanio marittimo. Per questo motivo sono scattate tre denunce e due sanzioni amministrative a Portoferraio da parte degli uomini della Capitaneria di Porto. Altre due denunce anche nel capoliverese. Le irregolarità sono emerse nel corso dell’attività di contrasto che sta interessando tutto il litorale di competenza.

In particolare due soggetti sono stati denunciati per aver occupato abusivamente lo spazio demaniale marittimo in una nota località Portoferraiese. Stando a quando contestato dalla Capitaneria di Porto, i due avrebbero realizzato opere e strutture fisse senza autorizzazione su un costone roccioso che fa parte dell’area demaniale marittima. Oltre all’accusa di occupazione abusiva c’è anche una violazione, accertata, di carattere ambientale. Questo perché l’attività irregolare dei due soggetti avrebbe alterato e deturpato irreversibilmente l’ambiente circostante essendo, tra l’altro, lo stesso sottoposto ad apposito vincolo paesaggistico.

Un’altra denuncia è scattata nei confronti del rappresentante di una società che gestisce un distributore carburanti in area demaniale marittima nell’ambito portuale di Portoferraio. A carico della stessa società sono state accertate violazioni di carattere ambientale.

Dovrà pagare invece una sanzione amministrativa di 1200 euro il responsabile di una società che all’intero della sua proprietà adibita all’ormeggio dei natanti avrebbe effettuato dei lavori di pulizia, lavaggio e pittura su una unità a motore senza relativa autorizzazione e in assenza delle giuste precauzioni ai fine del trattamento e smaltimento dei rifiuti di sostanze pericolose.

Altra sanzione per il titolare di una nota attività commerciale per irregolarità riscontrate sulla realizzazione di opere fisse su aree di proprietà a confine con il pubblico demanio marittimo in località Procchio nel marcianese. Inoltre è stato già emesso un ordine di demolizione delle opere segnalate.

Infine, nel capoliverese, due persone sono state ritenute responsabili per l’abitazione è risultata, per una consistente porzione, irregolare poiché occupa pubblico demanio marittimo senza idonea concessione. L’area, tra l’altro, sarebbe di notevole pregio ambientale per cui le violazioni sono anche di carattere ambientale.

Nel corso della stagione turistica la Capitaneria di Porto di Porteoferraio intensificherà la propria attività di controllo al fine di garantire la tutela dell’ambiente, dell’ecosistema marino e la corretta fruizione del demanio marittimo.

Indietro giovedì 17 maggio 2018 @ 11:49 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus