Progetto REWAT presentato a Venturina Terme

Una strategia partecipata per la gestione delle risorse idriche in Val di Cornia

Territorio

Condividi

 

Il progetto REWAT è stato presentato a Venturina Terme nella giornata di venerdì 4 maggio.
Si tratta di un interessante lavoro che nasce con l’obiettivo di sviluppare una strategia partecipata per la gestione sostenibile delle risorse idriche nella bassa Val di Cornia.


Chi sono i partner del progetto:


- Il Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa controlla la funzionalità dei corsi d’acqua, provvede alle necessarie manutenzioni ed opere straordinarie e dove necessario, progetta e realizza le opere pubbliche di bonifica del territorio. Il Consorzio è responsabile di progetto. Si occupa dei rapporti con la Comunità Europea e del coordinamento tecnico e amministrativo dei partner.

- ASA opera nel servizio idrico integrato (acquedotto, fognatura, depurazione) e nella distribuzione del gas. Dal 2002 è gestore unico del servizio idrico nell’ATO 5 Toscana Costa, il cui bacino di utenza è di 360.900 abitanti suddivisi in 33 Comuni appartenenti a 3 province (Livorno, Pisa e Siena).

- Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna di Pisa è un istituto universitario pubblico a statuto speciale, che opera nel campo delle scienze applicate in cui l’attività di ricerca si caratterizza per una forte interdisciplinarità.


- La Regione Toscana, al pari delle altre regioni italiane, ha specifiche competenze in materia di agricoltura, foreste e pesca.


Ci ha raccontato la giornata Giancarlo Vallesi, Presidente del Consorzio di Bonifica Toscana Costa. Una giornata dunque per fare il punto sul progetto ed illustrare i risultati fino ad oggi ottenuti. Così ci ha spiegato Alessandro Fabbrizi, Coordinatore del Progetto REWAT.


Un convegno dove si è presentato con tutti i partner del progetto, una sorta di rendiconto di questo primo periodo, così ci ha spiegato Marco Masi, Regione Toscana, della direzione del suolo e protezione civile.


Grande apprezzamento per questo lavoro dai molteplici aspetti anche da parte di Gianni Anselmi, Consigliere Regionale della Toscana e Presidente della commissione sviluppo economico e rurale del Consiglio Regionale.

Barbara Noferi

Per guardare il videoservizio clicca qui
 


 

Indietro mercoledì 9 maggio 2018 @ 16:47 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus