Turismo d'avventura, al via due nuovi corsi

Toscana Promozione Turistica organizza due appuntamenti formativi

Formazione

Condividi

 

Toscana Promozione Turistica ha organizzato degli specifici corsi formativi, a titolo gratuito, rivolti a operatori turistici e stakeholders territoriali (enti, associazioni ecc.) della Costa Toscana, su questa particolare tematica.

Questa iniziativa è volta ad andare in contro alle esigenze e ai desideri dei viaggiatori e dei turisti che vogliono sempre sperimentare nuove esperienze ed avventure

Toscana Promozione Turistica dunque, in collaborazione con Adventure Travel Trade Association (ATTA), ha avviato nel 2017 un progetto triennale per sviluppare forme di “Turismo Avventura” nell'area costiera, con una strategia di marketing unitaria mirata alla costruzione di un unico brand “Costa di Toscana”.

Un modo quindi per unire l’offerta mare al turismo d’avventura, un’offerta senza dubbio interessante ed accattivante, che può portare ad una destagionalizzazione e ad un incremento dei flussi turistici.

I corsi si terranno il prossimo 21 e 22 maggio a Lucca, (presso la sala del Comune o della Provincia sede da confermare) e il 24 e 25 maggio a Grosseto presso il polo universitario grossetano (aula 5) via Ginori 43, Grosseto.

Il vicesindaco del comune di Piombino, Stefano Ferrini ha dichiarato: "Una proposta interessante da parte di Toscana Promozione Turistica per valorizzare il 'turismo avventura' con una formazione specifica per enti, operatori privati e società sportive, cui invito quindi chi può ad iscriversi. Si tratta infatti di un target di turismo che ancora il nostro territorio non coglie, ma che sarebbe opportuno avviare date le sue caratteristiche che ben si prestano per questo utilizzo. penso ad esempio al bosco della Sterpaia, dove attività di questo tipo potrebbero essere valorizzate da interventi di privati che volessero investirci, ma anche ad altre aree importanti del nostro territorio."

L’intento del corso di formazione è quello di spiegare le caratteristiche del prodotto “turismo-avventura” e a fornire i principali strumenti per la preparazione, distribuzione e pubblicizzazione di pacchetti turistici e pacchetti di servizi in questo particolare ambito.

Tra le attività catalogate come turismo d'avventura rientrano numerose discipline come: Kayak, Helibike, diving, climbing, mountain hiking, mountain biking, rafting, canyoning, caving, snorkeling, animal watching, sailing, fishing, hill walking, trekking, touring cycling, kite surfing, surfing, sup ecc.

L’ammissione al progetto è prevista per un numero massimo di 75 persone, rappresentanti di 75 imprese/stakeholder diverse.
Il corso verrà tenuto da docenti americani in lingua inglese, avrà una durata di due giorni e al termine verrà rilasciato un attestato.
La richiesta di partecipazione dovrà essere effettuata esclusivamente attraverso il link:

http://www.toscanapromozione.it/survey/index.php/544521/lang_it entro il 15 maggio prossimo.

Per informazioni:

Daniela Buyrrini 055-4628050 d.burrini@toscanapromozione.it e Irene Ferretti 055-4628057 i.ferretti@toscanapromozione.it


Barbara Noferi
 

Indietro sabato 5 maggio 2018 @ 10:33 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus