Oltre 300 ragazzi al Palazzetto con i brani più celebri

Ecco la rassegna musicale delle orchestre scolastiche toscane

L'evento

Condividi

L’Indirizzo Musicale dell’Istituto Comprensivo di Portoferraio compie dieci anni e per l’occasione, questa mattina, si è svolta la prima edizione della Rassegna Musicale delle orchestre scolastiche toscane "Città di Portoferraio". L’evento, fortemente voluto dal Comune di Portoferraio, si è tenuto a partire dalle ore 10.30 al Palazzetto "Monica Cecchini", è stato curato dalla sezione ad indirizzo musicale dell'Istituto Comprensivo di Portoferraio e diretto dalla professionalità e passione della prof.ssa Chiara Galliozzi. Protagonisti del concerto sono stati oltre 300 ragazzi di 5 istituti ad indirizzo musicale della Toscana: la Scuola media “Guardi”di Piombino, la Scuola Media “ Maltoni” di Pontassieve, la Scuola media “Galileo” di Grosseto e la “Rodari” di Scandicci. Gli studenti, accompagnati dai loro docenti di strumento , hanno mostrato le loro doti e capacità, creando uno spettacolo davvero emozionante e coinvolgente. Un vanto per la nostra regione!
Ogni classe impegnata nella rassegna ha quindi eseguito brani dei più famosi compositori del mondo: in particolare l’Istituto Comprensivo di Portoferraio si è esibito con gli “Spirituals” e delle musiche dal mondo, mentre la scuola media di Scandicci ha realizzato tre famosissime marce , concludendo con la trionfale Marcia di Radetzky.
Presenti all’evento erano anche la Preside Maria Grazia Battaglini e molti docenti degli istituti, mentre in rappresentanza del Comune hanno partecipato il Vice Sindaco e Assessore alla Cultura Marini, l’Assessore all’Istruzione Anselmi, l’Assessore alle Politiche giovanili Berti e i consiglieri Nurra e Cherici, che hanno espresso il loro orgoglio per la riuscita di questa prima edizione della rassegna e hanno consegnato le targhe ricordo alle scuole, in onore della loro partecipazione.

Per guardare il videoservizio clicca qui

di Ilaria Leonelli

Indietro venerdì 4 maggio 2018 @ 18:10 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus