"Le vie dei Medici" alla BIT, presente anche Cosmopoli

Progetto dalla professoressa Vezzosi, condiviso da Italia Nostra Toscana

elba in vetrina

Condividi

“Le Vie dei Medici”, edito dall’Agenzia Regionale Toscana Promozione Turistica, è presente dall'11 al 13 febbraio a Milano alla BIT Borsa Internazionale Turismo. Si tratta di un Opuscolo, in italiano e inglese, che porta a sintesi gli originali risultati raggiunti nell’ambito del Progetto didattico “I Medici: Ritratti, Ville e altri Itinerari Medicei in Toscana-Le Vie dei Medici”, ideato e curato dalla professoressa Patrizia Vezzosi e condiviso dall’Associazione Italia Nostra Toscana.

L’Opuscolo evidenzia 10 Itinerari Medicei tematici che comprendono Cosmopoli. Il Progetto, partendo dalla scuola, ha coinvolto sempre più la cittadinanza, le amministrazioni, le associazioni, realizzando una tutela-valorizzazione ‘attiva’ che parte ‘dal basso’.

L’Isola d’Elba ha aderito da due anni con eventi musicali, teatrali e di danza dell’Istituto Comprensivo G. Pascoli di Portoferraio ad indirizzo musicale, con la professoressa Patrizia Balestri, la professoressa Chiara Galliozzi, e la Scuola Elba Danza con l’insegnante Maria Paola Gori. Ha offerto il suo contributo la Petite Armée. Quest’anno due classi dell’Istituto inizieranno il primo gemellaggio di studenti con la docente di arte Alessandra Contiero. Il Comune di Portoferraio, con gli Assessorati alla Cultura, Roberto Marini e all’Istruzione, Adonella Anselmi, e con la Cosimo de Medici Srl, ha aperto agli studenti gli spazi museali della città. Italia Nostra Arcipelago Toscano sostiene il Progetto veicolando il lavoro degli studenti e degli insegnanti elbani.

Il Progetto, finalizzato alla scoperta e valorizzazione di Itinerari Medicei attraverso scambi fra scuole interessate e a favorire un turismo giovanile scolastico consapevole, è stato avviato nel 2004, accreditato UNESCO 2013, segnalato Best Practice 2015, presentato a Siena al WTE Salone Mondiale Turismo UNESCO settembre 2017 e a Villa Medici a Roma, sede dell’Accademia di Francia, novembre 2017. Nel maggio 2017 ha partecipato alla prima Giornata Nazionale dei Beni Comuni di Italia Nostra Onlus, dove per beni comuni si intende il patrimonio condiviso della Nazione.

"L'impronta lasciata dai Medici, che per tre secoli hanno governato la Toscana, è immensa e non si limita alle Ville (Sito UNESCO 26/6/2013). Le Ville Medicee associate alle Vie dei Medici diventano il volano per lo sviluppo sostenibile dell'intero territorio toscano” (P.Vezzosi).

Il Progetto è particolarmente significativo in vista del 2019, V Centenario della nascita di Cosimo I de’ Medici (1519-1574), primo Granduca di Toscana.

 

Indietro martedì 13 febbraio 2018 @ 12:38 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus