La morte di Nicola Goffredo, non servirà l'autopsia

Un arresto cardiaco per problemi circolatori la causa del decesso

Portoferraio

Condividi
La zona del Residence

Si è trattato di un arresto cardiaco dovuto molto probabilmente a un problema circolatorio a causare la morte di Nicola Goffredo, il 50enne di origini napoletane deceduto domenica 7 gennaio nel proprio appartamento nel palazzo del "Residence" di Portoferraio. La procura ha deciso di non disporre l’autopsia sul corpo dell’uomo per stabilire i motivi del decesso.
A chiamare il 118 era stato il coinquilino dell’uomo, che lavorava come cameriere presso un ristorante del capoluogo elbano, ma inutili sono stati i soccorsi da parte dei volontari. La constatazione di morte ed i primi accertamenti sulla salma erano stati effettuati dal medico legale, dottoressa Silvia Boni. La salma di Nicola Goffredo è stata messa a disposizione dei familiari.
     

Indietro lunedì 8 gennaio 2018 @ 15:18 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus