Addetti ai servizi di controllo, nuova figura professionale

Alta la percentuale di occupazione generata. La Confcommercio replica il corso

Opportunità

Condividi

Il corso per addetti ai servizi di controllo, una nuova figura professionale in grado di svolgere controlli preliminari, controlli all’atto dell’accesso del pubblico ed inoltre controlli all’interno dei locali, è alla sua seconda edizione elbana. Organizzato da Confcommercio Elba per la prima volta nel 2016, il corso ha riscontrato grande successo per la percentuale di occupazione generata e così l'associazione di categoria ha deciso di replicarlo segnando l'inizio delle lezioni questo dicembre 2017. Il corso, della durata di 90 ore, abilita questa figura professionale all’esercizio dei compiti previsti dal DM 6.10.2009 per le attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi. Le funzioni di questa figura sono relative ai controlli preliminari dei luoghi, ai controlli all'atto dell'accesso del pubblico, ai controlli all'interno del locale, e tutte quelle azioni volte a prevenire o interrompere condotte o situazioni potenzialmente pericolose per l'incolumità o la salute delle persone; con questo resta fermo l'obbligo di immediata segnalazione alle Forze di polizia e alle altre Autorità o strutture pubbliche competenti, cui, a richiesta, deve essere prestata la massima collaborazione. Il corso coordinato e pianificato dal Dott. Michele Mazzarri, in stretta sinergia con gli uffici della Confcommercio ha visto la partecipazione di numerosi docenti che si succederanno durante i circa 3 mesi di attività didattica in cui verranno fornite nozioni riguardo l’area giuridico-normativa e in particolar modo per la collaborazione con le Forze dell’ordine, il codice penale e la legislazione cogente, l’area tecnica inerente la prevenzione incendi e la sicurezza nei luoghi di lavoro, il primo soccorso e quanto necessario conoscere riguardo l’uso e abuso delle sostanze stupefacenti, alcol e le malattie trasmissibili sessualmente, fino alle tecniche di interposizione e contenimento con particolare riferimento all’autodifesa e la sicurezza di terzi e l’area psicologico-sociale con particolare riguardo alla gestione dello stress, l’autocontrollo e più in generale il contatto con il pubblico.
 

Indietro giovedì 7 dicembre 2017 @ 16:21 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus