Elba Rugby under 14 vittoria in trasferta ad Uzzano

Battuta il Valdinievole con un giusto 38 a22. Seniores prima vittoria

Sport

Condividi
Repertorio

L'Under 14 Elba Rugby si impone contro il Valdinievole, nella sfida, fuori casa, disputata Sabato 4 Novembre al campo di Uzzano.
I giocatori elbani, ben disposti in campo, partono con il piede giusto e, a pochi minuti dall'inizio del primo tempo, costruiscono una azione corale che, sviluppandosi da una mischia, spinge in profondità i tre quarti fino alla realizzazione della prima meta. Il Valdinievole non vuole starci, reagisce con carattere e realizza, subito dopo il vantaggio isolano, la meta del pareggio. Il tempo di riordinare le posizioni in campo e l'Elba Rugby inizia ad imporre il proprio gioco con azioni profonde che permette loro di violare più volte l'area di meta avversaria, nonostante le repentine incursioni degli avversari.Il primo tempo si chiude con un sostanziale equilibrio di gioco, lasciando la partita ancora aperta . L'incontro viene deciso nel secondo tempo, gli Elbani irrompono più volte nella metà campo degli avversari, realizzando una serie di mete fino a chiudere la partita.
Lo scontro si conclude 38 a 22 per l'Elba Rugby, una vittoria importante e voluta contro un avversario temibile e forte.
Marcatori: Doti, Diversi, Di Chiara, Mibelli, Maffini , Noto.
La Formazione:
DOTI , GRILLI ., DI SCALA ., DELL'0RCO, BRACCI , TESTA, CILLI , CARTA , BACCIU, INNOCENTI, DIVERSI, SARDI, ERCOLANI, GIACCHETTO, DI CHIARA , BATTANI, ALTINI, GORGOGLIONE, SIMONE, FIZZOTI, MIBELLI, MAFFINI, NOTO.

Seniores ElbaRugby, prima vittoria di campionato.

La Seniores dell'Elba Rugby ottiene la prima vittoria di campionato contro L'Union Cavalieri Sesto Prato , grazie ad una combattuta partita, disputata domenica 5 novembre allo Scagliotti di Portoferraio.
Nonostante la pioggia che ha rallentato il campo da gioco per l'intero incontro, le due squadre hanno saputo esprimere ottime dinamiche di gioco, offrendo una partita intensa ai numerosi tifosi elbani incuranti del maltempo e sempre pronti a sostenere la squadra .
A pochi minuti dal fischio di inizio, gli ospiti piazzano una punizione passando in vantaggio.
La partita si accende con affondi da parte delle due squadre, visibilmente disturbate dalla pioggia che non permette loro di sviluppare continuità di gioco. All'Elba però va stretto lo svantaggio, grazie ad una difesa aggressiva e ben organizzata riesce a a sfruttare gli errori degli avversari, ottenendo una punizione che il capitano Piacentini trasforma raggiungendo il pareggio del 3 a 3.
Il primo tempo si chiude senza particolari episodi. L'attacco del secondo tempo sembra essere caratterizzato dal gioco di mischia degli ospiti che, seppure ben organizzato, viene assorbito dalla squadra Elbana, permettendo all'ottimo Ferrini, con la maglia n. 8, di passare costantemente in avanti l'ovale, creando numerose occasioni di attacco. Gli ospiti reagiscono e con una meta costruita dall'intera squadra schiacciano in meta riportandosi in vantaggio senza però trasformare. 
Gli elbani ripartono con rabbia ed orgoglio fino a violare la meta avversaria, purtroppo l'arbitro non convalida la meta, ravvedendo un doppio movimento dell'estremo elbano Pilato.
La squadra di casa resta comunque ben organizzata in campo con ripetuti attacchi, costringendo gli avversari a commettere numerosi falli in difesa, fino ad ottenere un calcio di punizione sulla linea di Out.
Capitan Piacentini piazza, la palla sfiora il palo esterno e colpendo il guardalinee rimbalza all'interno dell'area avversaria, sopraggiunge il centrale Borsi che schiaccia la meta regalando la prima vittoria di campionato per la squadra seniores allenata dal Coach Stefano Ghini. 
La gioia esplosiva dei tifosi e l'ottimo terzo tempo completano positivamente questa quarta giornata del campionato di serie C1. 




 

Indietro martedì 7 novembre 2017 @ 20:58 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus