Una giornata di maltempo e il pericolo degli alberi

Ragionare sull'uso e il pericolo delle piante a bordo strada. E' andata bene

Il fatto

Condividi
L'albero abbattuto sull' auto

Il riepilogo degli interventi della giornata  di domenica 5 novembre causati da maltempo dice: tre  per crolli di tetti quattro alberi caduti sulla strada o pericolanti.    Il temporale, un colpo di vento forte, alberi che crollano a terra,  per fortuna a Portoferraio senza danni alle persone e alle cose, peggio a Marciana. Tuttavia è evidente che gli alberi, come tutti gli esseri viventi vanno monitorati perchè si ammalano o comunque invecchiano, diventano deboli per molte ragioni, magari comprese i maltrattamenti che gli infliggiamo a partire da il loro utilizzo urbano/decorativo che non sempre si addice a tutte le specie. Quindi tutti debbono farsi carico di provvedere a far valutare la sicurezza statica degli alberi più imponenti, quelli più a rischio, per dimensione e caratteristiche, come i pini e gli eucalipti, provvedendo alla loro messa in sicurezza o al taglio dove non è possibile fare altrimenti. Nessuno gioisce per l'abbattimento di un albero, non l'ha fatto l'amministrazione comunale di Portoferraio alle Ghiaie e sulla provinciale a S.Giovanni, ma non si può pensare di fare altrimenti, perchè se domenica un pino fosse caduto su un'auto o uno scooter cosa avremmo detto? Dovremo pensare  anche a soluzioni innovative come abbattere un albero adulto e pericoloso e piantarne due possibilmente di altra specie autoctona e in posizione che non costituisca pericolo per cose o persone se non in grado minimale. Poi qualcuno griderà che si rovina il paesaggio. Ma a prescindere dal fatto che pini e eucalipti, quantomeno, non sono autoctoni, sono una errata scelta umana, ci dicano gli eventuali urlatori cosa si dovrebbe fare altrimenti. Non dimentichiamo che, a Marciana, lungo la Civilina, è andata bene a due automobilisti passati da sotto un albero al pronto soccorso "solo" in codice verde.

Indietro lunedì 6 novembre 2017 @ 09:34 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus