Navi da crociera, "Chi non è capace lasci l'incarico"

di Luigi Lanera*

L'intervento

Condividi
Navi da crociera in porto

Ci eravamo espressi nei giorni scorsi, attraverso i media locali  per evidenziare la necessita di un nuovo attracco per i traghetti alla radice del molo Lucchesi sfruttando quelle banchine abbandonate e di competenza comunale che si prolungano fino al deposito combustibili. Oggi, con la presenza di ben quattro navi da crociera nel nostro porto, abbiamo la conferma di quanto le nostre proposte abbiano una reale visione delle necessita strutturali per lo sviluppo turistico della citta. Siamo stati informati che gli ospiti di una di queste navi hanno prenotato diverse strutture storiche di Portoferraio gestite dalla Cosimo de Medici. A questo punto dopo che i fatti ci danno ragione sulle nostre idee, chiediamo all amministrazione di Portoferraio di pronunciarsi pubblicamente sul problema da noi sollevato, al fine di farci capire se il rilancio turistico e portuale della nostra citta e cosa che gli interessa o no. Vogliamo anche segnalare che la sinergia tra Cosimo de Medici e turismo croceristico e' imprescindibile da una vera strategia di rilancio della citta'. Ci permettiamo di insistere su questi argomenti perche' gli errori di gestione della cosa pubblica non devono sempre danneggiare i cittadini e di conseguenza invitare coloro che non dimostrano capacita di realizzazione di quanto loro affidatogli, attraverso le elezioni e non , di avere il buon senso di lasciare l'incarico .

Luigi Lanera

*segr prov Fdi An

Indietro lunedì 2 ottobre 2017 @ 11:12 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus