Una gita all'Elba in ricordo di Giovanni Passannante

Alla Linguella, Rita Poggioli ha ricostruito la vicenda dell'anarchico

L'iniziativa - Le foto

Foto di gruppo davanti alla Torre alla Linguella

Le Associazioni Culturali ”Amici della Lucania” di Asti e “Pino Mango” di Torino si sono trovate all'Isola d'Elba, domenica 30 aprile e lunedì 1 maggio, per una gita in ricordo di Giovanni Passannante. Ad accogliere i 53 partecipanti, nell’area archeologica della Linguella, c’erano le autorità locali e Rita Poggioli, autrice del libro “Passannante, il prigioniero della torre”. Sono stati proprio il sindaco Mario Ferrari e il vicesindaco Roberto Marini a dare il benvenuto al gruppo e, dopo un breve intervento, hanno aperto le porte della torre del Martello per farla visitare agli ospiti. All’interno del bastione l’autrice del libro ha mostrato la fotocopia di un articolo del Corriere dell’Elba, datato 5 aprile 1879, nel quale si descriveva l’arrivo del prigioniero a Portoferraio. Ha inoltre intrattenuto gli ospiti con notizie storiche, rispondendo a domande e leggendo parti del suo libro. Una visita, a detta degli ospiti, molto emozionante. I due presidenti delle associazioni, Antonio Di Stasi e Mauro Patanella, hanno donato, alle autorità e all’autrice, dei libri sulla Regione Basilicata e hanno ringraziato pubblicamente Rita Poggioli per aver ricordato e contribuito a far conoscere la vicenda del loro conterraneo Passannante.

“Ringraziamo le autorità di Portoferraio - ha dichiarato Antonio Di Stasi - per la gentile accoglienza e Rita Poggioli che ha trascorso il pomeriggio con noi, raccontando con passione la storia del proprio paese e facendoci vedere la parte alta di Portoferraio, le fortezze, la villa di Napoleone e splendidi scorci panoramici. Vorremmo invitare la scrittrice - ha continuato - per una presentazione del suo romanzo nelle nostre sedi di associazione e le abbiamo chiesto di avere il suo libro nello stand della Regione Basilicata, durante la Fiera del libro di Torino che si terrà dal 18 al 22 maggio. Spero di riuscire a condurre altri gruppi a visitare la torre - ha concluso - e magari la prossima volta porteremo una targa da apporre nel luogo che fu la cella di Passannante.”

L’incontro tra gli amici lucani e l’autrice si è concluso con una cena alla Perla del Golfo e con la promessa di rincontrarsi presto.

Galleria fotografica

Indietro martedì 2 maggio 2017 @ 19:11 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus