Arrivato a Piombino alle 12.15 il traghetto Bellini

Spento l'incendio è stato trainato in porto assistito dalla Capitaneria

l'incidente

Condividi
La nave al Porto

E’ arrivata alle 12.15 la nave Toremar Giovanni Bellini al Porto di Piombino dopo il principio d’incendio che si era sviluppato in mezzo al mare. Erano le 8.58 della mattinata di oggi, lunedì 6 marzo, quando il traghetto comunicava alla sala operativa della Capitaneria di Porto di Portoferraio che si era sviluppato un principio d’incendio nella sala macchine, mentre era in navigazione nei pressi di Punta Palmaiola. Il tutto veniva aggravato dai forti venti provenienti dai settori occidentali con raffiche che raggiungevano i 60Km/h. Immediatamente sono scattate le operazione di soccorso coordinate dalla Guardia Costiera di Portoferraio. In particolare partivano tre motovedette, la CP 892, la CP 2117 e la CP 553 per prestare assistenza alla nave in avaria. Da Piombino si imbarcavano su un mezzo di soccorso per raggiungere la nave anche i Vigili del Fuoco di Piombino. Mentre tutti i passeggeri venivano radunati sul ponte l’incendio veniva prontamente estinto dal personale di bordo e dai sistemi automatici di sicurezza. Il traghetto, non potendo manovrare è stato trainato al Porto di Piombino dai rimorchiatori “Algerina Neri” e “Tito Neri” scortata dalle motovedette della Guardia Costiera di Portoferraio dove è arrivato alle 12.15. Sulla banchina a titolo precauzionale era presente un’ambulanza per accertare lo stato di salute dei passeggeri a bordo che da quanto ci risulta non dovrebbero aver avuto problemi.

Indietro lunedì 6 marzo 2017 @ 13:23 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus