Muore marittimo sul traghetto fermo a Piombino

Si tratta di un uomo di 45 anni imbarcato sull’Acciarello. Indagini in corso

Incidente sul lavoro

Condividi
La nave Acciarello

Incidente mortale sul lavoro domenica 24 luglio. Il fatto è avvenuto intorno alle 7.20 sul traghetto Acciarello di proprietà di Blu Navy, ormeggiato nel porto di Piombino e che sarebbe dovuto partire per Portoferraio alle 7.45. L’uomo, un marittimo imbarcato sulla nave, era elettricista, in servizio da soli due giorni, aveva 45 anni, non era elbano e si era recato nell’ascensore del traghetto, sembra, dopo avere ricevuto la segnalazione di un guasto . Quando i suoi colleghi si sono accorti dell’accaduto per lui non c’era più niente da fare, inutili sono infatti risultati i soccorsi. Dal lancio delle prime agenzie di stampa, sembrava che le cause della morte potessero essere riconducibili ad una scarica elettrica, ma da fonti della società è stato comunicato che “sono in corso accertamenti per capire cosa possa essere successo e che con molte probabilità non è questa la causa della morte dell’uomo anche se questo potrà essere chiarito solo con il passare delle ore”. La nave non ha effettuato la corsa delle 7.45 e delle 10.45 in partenza da Piombino ; le corse sono riprese alle 11,45. Le indagini sono condotte dalla Polizia Scientifica che intanto ha anche provveduto al sequestro dell'ascensore. Sul corpo dell’uomo è stata disposta dal magistrato l’autopsia, per verificare le esatte cause del decesso.

Indietro domenica 24 luglio 2016 @ 11:47 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus