La Soul Sport programma la nuova stagione agonistica

Dovrebbe giocare (manca solo l'ufficialità) in c2 del calcio a 5

Sport

Condividi
Andrea Solforetti

l’Isola d’Elba Soul Sport si muove sul mercato per programmare la nuova stagione agonistica che la vedrà impegnata (manca solo l’ufficialità della federazione) nel campionato di C2 di calcio a 5 FIGC. Infatti, la squadra del presidente Floris, è prima nei ripescaggi della Toscana e visto che già in C1 manca una squadra, a cascata, la società longonese sarà ai nastri di partenza della seconda categoria regionale. Proprio per questo motivo i dirigenti elbani si stanno muovendo per dare al nuovo mister, Stefano Capocchi, una rosa competitiva che permetta alla squadra di restare in C2 senza affanni. Il primo acquisto è stato Andrea Solforetti, classe ’88 è un giocatore polivalente che può districarsi con facilità sia nella fase difensiva, operando come centrale, sia in quella d’attacco. Il secondo acquisto è stato il giovane Raul Pierulivo, classe ’97, attaccante mancino proveniente dal calcio a 11. Un giocatore fondamentale, vista l’obbligo di avere in nota, ogni gara, almeno due tesserati anno ’94. Altro acquisto importante èm fortemente voluto dal mister, quello di Andrea Luzzetti, portiere classe ’86, che per anni ha difeso la porta del Capoliveri nel calcio a 11. Anche sul piano dirigenziale c’è da segnalare l’ingresso di nuove forze. Marco Matacera e Luigi Nalli faranno parte della squadra capeggiata da Alessandro Floris e che vede in Nedo Adami, Antonio Coppola, Michele Caldo. Massimiliano Bianchi e Fabio Marcone un gruppo unito e attivo proprio sul mercato.

“Per il momento abbiamo cercato un rinforzo per ogni reparto” commenta il presidente Floris “ questo permetterà al nuovo mister di avere a disposizione una rosa più ampia e speriamo più competitiva. Il nostro obiettivo dichiarato è la salvezza visto che la squadra, completamente rivoluzionata dopo il primo anno in serie D, la scorsa stagione è riuscita a ingranare solo dopo la prima metà del campionato, raggiungendo la finale play-off, poi persa ai supplementari. Siamo consapevoli che la serie C2 è un campionato molto lungo e difficile e stiamo cercando di allestire una società che possa permettere a questi ragazzi di affrontarlo con il massimo impegno. Comunque non ci fermiamo qua. Abbiamo nel mirino altri due acquisti per portare il numero dei giocatori a 18. Un rinforzo per la difesa e uno per l’attacco che a mio parere, con Conte, Pierulivo, Manis, Zecchini, De Crescenzo e Ridi L., può essere la vera forza di questa squadra.”
 

Indietro domenica 24 luglio 2016 @ 10:23 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus