Fine del Granducato di Toscana Asburgo Lorena

di Marcello Camici

Storia

Condividi

Siamo in pieno svolgimento della seconda guerra per l'indipendenza d'Italia e Portoferraio nella persona del gonfaloniere è invitata dal Ministero dell'Interno del governo provvisorio toscano al rimborso e a danticipare le spese ai volontari che"per il caso di qua transitassero o siraccogliessero volontari dello Stato Romano".
Per il Granducato di Toscana, l'Elba rappresentano terra di confine col vicino stato pontificio.
L'invito arriva al gonfaloniere di Portoferraio tramite il governatore militare e civile dell'Elba il 17 maggio 1859 ed è un fatto molto importante perché evidenzia la partecipazione di Portoferraio alla guerra d'indipendenza,partecipazione e coinvolgimento già presenti con la partenza di volontari elbani che si sono arruolati per la guerra d'indipendenza.
"Governo civile e militare dell'Elba
Al Sig. Gonfaloniere della Comunità di Portoferraio
Ill.mo Signore
Il Governo della Toscana ha riconosciuto nel Sig. Marchese E.A. Gualtiero la qualità di Intendente Generale del secondo Corpo dell'Armata italiana nell'Italia Centrale,di cui lo ha rivestito il Governo di S. M. Sarda,concedendogli al tempo stesso i fondi occorrenti alle spese di formazione e mantenimento del predetto corpo.
Queste disposizioni vengono partecipate a VS Ill.ma d'ordine del Ministero dell'Interno per il caso che ndi qua transitassero o si raccogliessero volontari dello Stato Romano destinati più specialmente a riempire i Quadri del secondo Corpo dell'Armata Italiana,senza ritardo siano informati doversi rivolgere al prefato Intendente Generale,cha ha la sua residenza in Firenze,per rimborso spese fatte, e per le anticipazioni che potessero occorrere alfine di far fronte alle spese prevedibili per questo oggetto,come per ogni relativa istruzione quante volte possa abbisognare.
Ho l'onore di confermarmi con distinta stima Di VS. Ill.ma
Portoferraio 17 maggio 1859 Dev.mo Serv.re
Fineschi " (1)
(Corrispondenza ministeriale del governatore 1856-1859.Anno 1859.Archivio storico comune di Portoferraio)
1) Fineschi è il governatore militare e civile dell'Elba

Marcello Camici
mcamici@tiscali.it

Indietro domenica 24 luglio 2016 @ 10:23 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus