"Grazie a chi ci ha aiutato a salvare un nostro collega"

Il racconto della disavventura di un gruppo di agenti di Polizia Penitenziaria

La storia

Agenti di Polizia Penitenziaria di PortoAzzurro

"Grazie a chi ci ha aiutato a salvare un nostro collega". Questo in sostanza il senso della  storia che ci viene raccontata, e che pubblichiamo volentieri.
"Siamo un gruppo di Agenti di Polizia penitenziaria in servizio presso la Casa di reclusione di Porto Azzurro  - si legge nella lettera arrivata alla nostra redazione - Alcune sere or sono ci trovavamo presso il Palasport di Portoferraio dove stavamo supportando la nostra squadra di calcio a cinque, che brillantemente si stava disimpegnando nel torneo fra le varie Forze dell'Ordine operanti presso l'Isola.
All'improvviso uno dei nostri giocatori è stato colto da grave malore, tanto che i nostri stessi colleghi si sono sentiti di accompagnarlo " di peso" presso il Pronto Soccorso del nosocomio portoferraiese.
Qui giunto, egli appariva in condizioni critiche, tanto che - ripetendo quanto ci dissero nell'immediatezza i sanitari presenti sul posto - " si trovava in serio pericolo di vita e se si fosse ritardato di soli 5 minuti non ci sarebbe stato più nulla da fare..." . Dopo un lungo periodo nel quale il personale sanitario ha provveduto a stabilizzarne le condizioni di salute, il paziente è stato inoltrato in nottata a mezzo elicottero di soccorso "Pegaso" al Centro cardiologico di Livorno, ove sono seguite le cure di rito.
A distanza di N° 3 giorni dall'evento, dopo essere stato sottoposto ad interventi chirurgici, il collega trovasi tuttora ricoverato presso l'ospedale civile di Livorno, in fase di miglioramento.
Per questa ragione ci sentiamo in dovere di porgere il nostro più sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito a salvare la vita del nostro caro AMICO e collega, dimostrando un senso di professionalità e di umanità che va ben oltre ai meri doveri istituzionali".
 

Indietro giovedì 7 luglio 2016 @ 12:03 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus