Forti boati con vibrazioni registrati nell’Elba Occidentale

Due tracce registrate dal sismografo delle Caviere, nessuna attività sismica

Lo strano fenomeno

Le tracce di un sismografo (foto di repertorio)

Due forti boati con vibrazioni sono stati avvertiti nella mattinata di mercoledì 6 aprile nel versante occidentale dell’Isola d’Elba.Le segnalazioni, fatte alla Protezione Civile dell’Elba Occidentale ma velocemente rimbalzate anche sui social media, arrivano da Pomonte, San Piero, Sant’Ilario, Marina di Campo, ma anche da Mola.
Non ci sono state immediate conferme da parte dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia della ipotesi iniziale, che faceva pensare a delle scosse di terremoto, ma è stata contemporaneamente avviata una verifica di quanto avrebbe potuto essere stato registrato dal sismografo che lo stesso INGV ha installato tempo fa all’Isola d’Elba, in località Le Caviere.
La risposta è arrivata in pochi minuti: il sismografo ha registrato due tracce, una alle 10,58 e una alle 11,07 non riconducibile però ad attività sismica. La natura dei boati dunque, per il momento, rimane sconosciuta.
 

Indietro mercoledì 6 aprile 2016 @ 12:48 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus