Lista d'attesa infinita: in elisoccorso con tre arresti cardiaci

Un 77enne marinese (il padre del vicesindaco) trasportato d'urgenza a Livorno. Da ottobre aspettava di poter fa una visita. E il figlio ora dice: "Sono convinto che con un intervento programmato sarebbe stato tutto diverso"

sanità - il caso

Tre arresti cardiaci in pochi minuti. E’ salvo perché si trovava in ospedale per la vista diabetica. Lì si è sentito male e la dottoressa lo ha rianimato salvandogli la vita. E’ successo questa mattina al padre di Francesco Lupi, vicesindaco di Marciana Marina. Un paziente con problemi di diabete e di coronarie e che da mesi, precisamente da una visita dell’ottobre scorso aspettava di poter effettuare una coronarografia all’ospedale di Livorno. “Il suo cuore aveva problemi da tempo - ci dice il figlio - per questo era stato chiesto lo specifico accertamento alle coronarie, rimandato di continuo, la lista di attesa era infinta e mio padre ha dovuto aspettare”. Pare che la coronarografia fosse in programma per la prossima settimana, ma il signor Lupi, 77 anni, ieri mattina si è sentito male. E’ stato stabilizzato e trasportato all’ospedale d Livorno con l’elisoccorso Pegaso. Ora è in coma farmacologico ed aspetta di sottoporsi ad un delicato intervento chirurgico. “Il primo esame a cui è stato sottoposto è stata la coronarografia – ci dice Francesco Lupi – e da qui è stato stabilita la necessitò di intervenire chirurgicamente. Sono convinto che con un intervento programmato sarebbe stato tutto diverso”.

Indietro venerdì 8 maggio 2015 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus