Celebrato anche all'Elba il 25 aprile, festa di Liberazione

A Portoferraio la messa e la cerimonia in piazza della Repubblica. Il 70° anniversario è stato dedicato a Giuseppe Massimo, comandante della Capitaneria che tentò di salvare la città dal bombardamento nel 1943

la cerimonia

Condividi

Anche Portoferraio ha celebrato il 25 aprile, ricorrenza della Liberazione d'Italia. In piazza il sindaco Mario Ferrari e le autorità militari della città. Alle 10,30 è stata celebrata da Don Trespi  la messa al Santissimo Sacramento, poi la cerimonia si è spostata  in piazza della Repubblica per la deposizione della corona al monumento dei caduti. La filarmonica Pietri ha eseguito alcuni brani, tra cui l'inno di Mameli, con a fianco il picchetto militare composto dalle varie forze armate presenti.

Quest'anno è stato ricordato il Maggiore di Porto Giuseppe Massimo, Comandante della Capitaneria dal 1941 al 1944 che tentò di salvare la città dal bombardamento germanico del 16 settembre '43 e aderì al Comitato di liberazione. Fu perseguitato dai nazisti, fuggì a Firenze ma venne catturato, deportato a Mauthausen dove fu ucciso.

Galleria fotografica

Indietro giovedì 23 aprile 2015 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus