Qualcuno a Portoferraio si sta occupando dei fondi europei?

di Alessia Del Torto (capogruppo di Cambiare in Comune)

l'interpellanza

Alessia Del Torto, Cambiare in Comune

E’ ormai noto da tempo che le Amministrazioni comunali debbano fare i conti con i tagli imposti ai vari livelli.
Una delle soluzioni possibili, forse l’unica, per il superamento di questa fase di immobilismo nella quale si continua ad assistere passivamente al peggioramento delle condizioni dei nostri servizi e delle nostre strutture ed infrastrutture è, a nostro avviso, legata al mondo dei finanziamenti reperibili a livello regionale, nazionale ed europeo.
In questi mesi abbiamo letto, spesso, sulla stampa regionale articoli relativi alla concessione di finanziamenti a favore di molti Comuni della Toscana e della Provincia di Livorno, uno per tutti l’articolo pubblicato sul Tirreno on line del 24 novembre 2014 nel quale viene diffusa la notizia che dalla Regione Toscana “sono arrivati tre milioni per interventi agli impianti sportivi” che verranno destinati, oltre che a 5 Comuni della Provincia di Firenze, anche ai Comuni di Collesalvetti, Rosignano marittimo e Piombino. Nessuna parvenza di Portoferraio né per questa tranche di finanziamenti né per altre di recente concessione.

Noi riteniamo che sia indispensabile per la nostra realtà individuare quanto prima una struttura (interna od esterna alla macchina amministrativa comunale) da preporre a questa specifica attività al fine di non perdere ogni occasione possibile per reperire dall’esterno una parte consistente delle risorse necessarie a livello locale.
Non dobbiamo inoltrare sottovalutare l’importanza degli obiettivi fissati della strategia Europa 2020 legati ai 5 settori dell’occupazione e istruzione, ricerca e innovazione, integrazione sociale e riduzione della povertà ed infine il clima e l’energia.

Con riferimento a quanto indicato, il Gruppo consiliare “CAMBIARE IN COMUNE” interpella il Sindaco e la Giunta per sapere:

1) se ha tra i suoi obiettivi a breve-medio termine quello di reperire fondi attraverso il canale dei finanziamenti e se intende individuare le risorse necessarie al reperimento dei finanziamenti all’interno della struttura comunale o attivando convenzioni con soggetti esterni;
2) se all’interno della struttura comunale vi è personale, anche a seguito delle nuove assunzioni, con competenze specifiche ed esperienza rispetto al reperimento fondi e allo sviluppo di progetti;
3) nel caso in cui non vi sia personale interno da destinare a tale attività o sia comunque volontà di questa Amministrazione rivolgersi all’esterno, se sono stati presi contatti con soggetti o Associazioni del settore e a quale condizioni;
4) entro quando ritiene di poter definire le scelte e le procedure necessarie per avere un servizio attivo ed operativo al fine del reperimento di finanziamenti, per noi di fondamentale importanza.

Con la presente si chiede al presidente del Consiglio di iscrivere la presente interpellanza all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale.
 

Indietro martedì 27 gennaio 2015 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus