"Ricordo quelle bombe che cadevano su Portoferraio"

Il Comune ha commemorato le vittime del bombardamento tedesco di 71 anni fa. Ferrari: "Chiederemo la medaglia d'oro al valor militare". Alla cerimonia anche reduci e sopravvissuti. La testimonianza di Angiolo Vai a TeleElba

il video

Condividi
Un momento della cerimonia

71 Anni fa il primo bombardamento aereo della città di Portoferraio. Era il 16 settembre 1943 quando alle 11.20 aerei tedeschi sorvolarono la città sganciando tonnellate di bombe. Oggi l’amministrazione comunale ha ricordato quel giorno con una cerimonia nella sala consiliare che ha previsto letture, documenti, poesie, figuranti in divisa d’epoca, associazioni d’arma. Alle 11.20 in punto è suonata la sirena antiaerea quella che segnalava il pericolo. Subito dopo il "Silenzio" eseguito dalla tromba del maestro Manrico Bacigalupi con la deposizione della corona alla lapide commemorativa. Il sindaco Mario Ferrari: “La giunta si attiverà perché alla città di Portoferraio sia riconosciuta la medaglia d’oro al valore militare. Siamo stati il primo esempio di resistenza dopo l'8 settembre”. Alla cerimonia era presente anche qualcuno sopravvissuto a quella giornata, come il signor Angiolo Vai che a TeleElba ha raccontato come visse la tragedia di quel giorno, quando arrivò da Marciana a Portoferraio a piedi. Un ricordo toccante.

Indietro mercoledì 17 settembre 2014 @ 01:27 © Riproduzione riservata

Video allegato: Portoferraio ha ricordato il bombardamento tedesco di 71 anni fa

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus