Vertice fra fondazione e Silver Air sui voli "low cost"

La commissione Trasporti dell'associazione ha incontrato la rappresentante della compagnia aggiudicataria dei voli di continuità territoriale, in partenza fra ottobre e dicembre su Pisa, Firenze e Milano. "Partenza difficile ma grande opportunità, ci apettiamo collaborazione"

il decollo del servizio

Condividi

La commissione Trasporti della Fondazione Isola d’Elba, rappresentata da Alberto Nannoni, Sergio Bicecci, Pietro Beretta Anguissola e Patrizia Lupi, ha incontrato Dina Peverelli, rappresentante della Compagnia aerea Silver Air, la società svizzera che si è aggiudicata la gara esperita dal ministero dei Trasporti per garantire la continuità territoriale fra l’Isola e il continente. Come prevedeva il bando la Silver Air garantirà i collegamenti aerei di linea a partire dal prossimo 27 ottobre per Pisa e Firenze e da dicembre su Linate.

L’incontro è il primo di quelli messi in programma dalla Commissione che incontrerà le realtà presenti sul territorio per un’indagine conoscitiva sulle infrastrutture avvicinando gli operatori del trasporto nelle sue diverse modalità. Nel mettere in evidenza l’importanza del progetto della Silver Air per l’Isola d’Elba che garantirà l’accessibilità all’Isola per via aerea anche nel periodo invernale, Dina Peverelli ha ricordato come le tariffe agevolate garantiranno agli abitanti dell’isola e ai turisti un comodo servizio non solo durante il periodo estivo. Si tratta, come ha rilevato la Commissione, di una grande opportunità per l’economia del territorio che potrebbe prolungare la stagionalità turistica interessando soprattutto i mercati del centro e del nord Europa.

“Malgrado la sicura sostenibilità del progetto legato al Bando per la Continuità territoriale – dichiara la rappresentante della Compagnia Aerea Silver Air - il lavoro che ci aspetta rappresenta un impegno estremamente importante. Per questo motivo cerchiamo di sensibilizzare il territorio. Lo start-up sarà difficile e ci aspettiamo la collaborazione da parte di qualunque soggetto locale interessato a rendere possibile questa iniziativa. Il bando deve essere visto come un trampolino di lancio, un’opportunità unica per l’Isola d’Elba, sia per la mobilità dei propri residenti, sia per il turismo che finalmente potrà godere di collegamenti aerei tutto l’anno e con una programmazione triennale. Siamo coscienti che la nostra iniziativa non può essere considerata risolutiva dei moltissimi problemi legati ai collegamenti aerei che ricorrentemente tutte le realtà elbane ci riferiscono, ma riteniamo che questa sia l’unica via possibile per raggiungere obiettivi più importanti”.

Un incontro della fondazione La commissione Trasporti ha ribadito il suo impegno a promuovere e sostenere le iniziative tese a migliorare la qualità dell’accoglienza e l’accessibilità all’Isola. Il prossimo appuntamento sarà infatti con Ala Toscana SpA e con gli operatori aerei che utilizzano lo scalo di Marina di Campo.

Indietro mercoledì 3 settembre 2014 @ 06:43 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus