Silver Air, 549 passeggeri per l'Elba senza cancellare un volo

Da ottobre la compagnia gestirà direttamente le rotte per Firenze, Pisa e Linate in continuità territoriale. "Lo renderemo stabile per turisti e residenti"

collegamenti aerei

Condividi
Foto Marco Bianchi

Sono 549 i passeggeri trasportati da Silver Air da e per l’isola d’Elba in poco più di un mese e mezzo di servizio sulle rotte con Lugano e Malpensa, senza mai cancellare un volo. La compagnia ceca opera i voli con il marchio Kissfly, a sua volta di proprietà di Cityline Swiss. Da ottobre, tuttavia, Silver Air gestirà direttamente le rotte per Firenze, Pisa e Linate in regime di continuità territoriale, aggiudicatele dall’ENAC il 29 maggio in seguito a una gara europea per il triennio 2014-2016 finanziata con risorse del ministero dei Trasporti e della regione Toscana. Le tariffe minime imposte dal bando sono rispettivamente di 43, 36 e 121 euro, più tasse. Silver Air opera all’Elba con il biturboelica Let L-410UVP, i cui bassi consumi si traducono in bassi costi orari; in più, il velivolo può operare in sicurezza a pieno carico su piste di dimensioni ridotte come l’"Elba Island Airport" di Marina di Campo. I Let 410 operano all’Elba da quasi dieci anni. Fu infatti la bulgara Heli Air Service a debuttare nel 2005, con marchio italiano ElbaFly e rotte per Malpensa e Bergamo. Seguì la slovena Solinair, ancora marcata ElbaFly, e quindi Silver Air. Dopo un periodo iniziale come Elbafly subentrò Kissfly. I Let 410 continueranno a collegare l’Elba anche dopo la stagione estiva ma direttamente tramite Silver Air. "L’obiettivo - fa sapere la compagnia - è rendere duratura la continuità territoriale attraverso l’aeroporto Elba Island Airport di Marina di Campo, nell’interesse dei residenti e dei molti turisti che frequentano l’isola".

Indietro domenica 27 luglio 2014 @ 01:05 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus