Indennità di disoccupazione, secondo giorno in coda

Un cittadino ci ha scritto per raccontare la sua giornata. Il disagio: "In altre Regioni è già tutto telematico". E ha lanciato anche una proposta: "Dateci la possibilità di renderci utili"

il caso

Continua la fila di persone fuori il Centro per l’impiego di Portoferraio per ottenere l’indennità di disoccupazione. Anche oggi fin dalle prime ore del mattino davanti al cancello degli uffici c’era tantissima gente in attesa di entrare. Una situazione, quella dei primi giorni di ottobre, che tutti gli anni si ripete in via Hugo anche perché molti dei lavoratori stagionali dell’Elba terminano di lavorare il 30 settembre e da quella data dispongono di sette giorni di tempo per compilare la necessaria documentazione per l’assegno. La giornata di ieri, descritta già da un nostro servizio, aveva visto anche momenti di tensione per una signora straniera che, forse involontariamente, aveva cercato di scavalcare gli altri. Giornata che ha visto la chiusura degli uffici intorno alle 4 del pomeriggio con i dipendenti del centro per l’impiego a garantire la loro disponibilità e professionalità senza sosta fino alla chiusura. Intanto oggi in redazione è arrivata una lettera di un cittadino che ha raccontato la sua esperienza. “Spero che le attese con tutti i relativi disagi non si ripetano mai più – ha scritto - e che le meningi di chi governa si spremano e trovino soluzioni fattibili invece di accontentarsi del “si fa così perché non abbiamo altri strumenti ma in altre regioni è già tutto telematico. Perché – ha concluso poi - non impiegare i disoccupati per dei lavori sul territorio che rendano l’Elba più bella e concedano a noi di renderci utili?”.

Indietro mercoledì 2 ottobre 2013 @ 22:32 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus