Accanto all'Elba degli obblighi ci sia anche un'Elba dei diritti

di Paola Mancuso (ex sindaco di Rio Marina)

l'intervento

Condividi
Paola Mancuso, ex sindaco di Rio Marina. Rep.

Dopo la parentesi estiva - ed i confortanti dati in materia di turismo - si sono riaccese in questi giorni le preoccupazioni per i diritti di chi vive in questo territorio che continuano senza tregua ad essere messi in discussione, dalla vicenda dell' ospedale a quella del Tribunale. Ecco allora che mi è tornato alla mente quell'accorato appello per lo Statuto Speciale dell' Isola d'Elba che - insieme ad altri esponenti politici ed attivisti locali nonché autorevoli protagonisti della stampa online - rivolsi nel luglio del 2012 alle istituzioni per ottenere finalmente una carta dei diritti di questo territorio che scrivesse una volta per tutte le garanzie dovute alla terza isola d' Italia, dopo anni persi ad inseguire la legge per le Isole Minori.
Ricordo che la fiducia in questa soluzione aumentò quando in questa stessa direzione si dichiararono pronti a scendere in campo i promotori del "Progetto Efba" avviato nell'ambito dell'attività dì Confindustria ed oggi alla vigilia di nuove importanti iniziative.
Ritengo ancora che tale strumento rappresenti l'unica chance a fronte dì una razionalizzazione dei servizi ispirata alla pressante richiesta di contenimento della spesa pubblica e di una precisa strategia che penalizza la periferia in ragione di un mal interpretato obbiettivo di risparmio (si pensi al caso dei Tribunale). Quella proposta caduta allora nel nulla o meglio nel silenzio di istituzioni e partiti politici, rappresenta ancora oggi - nell'ennesimo acuirsi delle nostre emergenze - l'unica soluzione per ridare speranza alla nostra gente e ribadire che la vera dignità dalla politica sta nel farsi parte attiva per soddisfare i bisogni di un territorio. I nuovi scenari politici e l'approssimarsi delle elezioni amministrative elbane della prossima primavera rappresentano senza dubbio il tavolo ideale cui poter affidare un percorso concreto (senza dubbio legislativo) perché accanto all'Elba degli obblighi possa finalmente essere riscritta l'Elba dei diritti.
 

Indietro lunedì 30 settembre 2013 @ 11:53 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus