Cala dei frati, intesa vicina per l'accesso alla spiaggia

Vertice fra Comune, associazioni e privati per risolvere il problema dell'accesso al mare. Il sindaco ha trovato la disponibilità dei proprietari. Nuovo incontro per arrivare a una soluzione che tuteli sicurezza e privacy

il caso

Cala dei Frati potrebbe essere accessibile via terra. Il sì definitivo non è ancora arrivato ma la soluzione tanto attesa dai cittadini portoferraiesi dovrebbe arrivare entro fine mese. Questo è quello che è emerso dall’incontro di lunedì tra il sindaco Roberto Peria, alcuni cittadini e associazioni. Un’intesa tra Comune, Capitaneria e viceprefettura e proprietà dei terreni risolverebbe finalmente il problema dell’accesso alla spiaggia, che oltre a non essere raggiungibile da terra da alcuni mesi lo è anche via mare per un’ordinanza che vieta il transito, la balneazione e la navigazione sottocosta per lo sfaldamento della falesia che la divide dalla spiaggia delle Ghiaie. Durante l’incontro il sindaco Peria ha parlato della complessità del caso e dell’impegno degli ultimi mesi in collaborazione con prefettura e Capitaneria per risolverlo, trovando anche la disponibilità a discutere dei nuovi proprietari del terreno recintato dal quale si accede alla spiaggia. Il primo cittadino di Portoferraio ha proposto un incontro con la proprietà e le altre istituzioni interessate per arrivare a una soluzione condivisa per raggiungere Cala dei Frati che rispetti anche la privacy e la sicurezza. “Vogliamo fortemente sperare che ciò possa avvenire, il prima possibile – ha commentato Luciana Gelli, la cittadina che più volte ha denunciato il problema - ma io penso come san Tommaso: per credere, devo prima vedere e toccare. Quindi non perdiamo di vista l'obiettivo e non molliamo; la sentenza della Cassazione e le testimonianze verbali esistono e vanno rispettate.” E poi Luciana Gelli lancia una proposta: “Nell’attesa che il problema sia risolto - chiede – potrebbe l’amministrazione portoferraiese chiedere ai proprietari di togliere o almeno abbassare quell’orribile cannucciato che impedisce di vedere il panorama? Da lì passa anche il ternino con i turisti che in questo modo non possono vedere niente. Vediamo almeno se esiste la possibilità di abbassare la staccionata per permettere a chi passa dalla strada di godere del panorama”
 

Indietro mercoledì 17 luglio 2013 @ 15:48 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus