Negozi, lento miglioramento. E ora partono i saldi

I primi turisti portano una boccata d'ossigeno. E le promozioni dureranno fino al 4 settembre. Prevista una spesa media a famiglia di 165 euro, ci si aspetta un leggero incremento nelle vendite dal 2012. Abbiamo fatto un giro fra i negozianti di Portoferraio e le previsioni sembrerebbero confermate

commercio

Al via gli attesissimi saldi estivi. Da sabato scorso e fino al 4 settembre anche all’isola d’Elba è iniziata la caccia da parte dei consumatori per l’acquisto di quel capo d’abbigliamento o di quell’articolo tanto desiderato che fino a qualche giorno prima aveva un prezzo troppo caro per essere comprato. Nonostante lo shopping in saldo sia da sempre considerato un appuntamento importante sia per gli acquirenti che per i commercianti anche per questa nuova stagione di saldi le previsioni di Confcommercio e Confesercenti non forniscono dati confortanti, si parla infatti di una spesa media a famiglia che si aggira intorno ai 165 euro, anche se ci si aspetta un piccolo incremento rispetto a luglio 2012. E da quello che abbiamo visto in giro e sentito dai commercianti di Portoferraio le previsioni, almeno per ora, sembrano essere confermate. “I saldi sono partiti malissimo, da sabato non abbiamo notato una grande differenza rispetto alle vendite dei giorni precedenti”, ci ha detto una commerciante del centro. “Adesso i saldi non li possiamo fare anche perché abbiamo iniziato a vedere un po’ di gente solo da una settimana, e iniziare i saldi adesso significherebbe la fine dell’attività”, ci ha spiegato un’altra commerciante del centro. Per i negozi di via Carducci invece le cose sembrano andare meglio. "Le vendite da sabato sono aumentate ma speriamo vivamente che aumentino ancora”, ha affermato la titolare di un negozio di abbigliamento. Tra le persone l’entusiasmo non manca anche se la parola crisi non fa altro che emergere dalle parole degli intervistati. “Per adesso guardiamo e aspettiamo ancora un po’, magari quando i prezzi abbasseranno ancora compreremo”. “Sono in vacanza qui all’Elba e senza accorgermi dell’inizio dei saldi ho fatto shopping anche perché l’Euro per noi è molto più conveniente” ha detto una signora svizzera. E se gli italiani per ora aspettano momenti migliori, per le casse dei commercianti quindi non resta che sperare nei consumatori stranieri.

Indietro martedì 9 luglio 2013 @ 13:22 © Riproduzione riservata