Un "sos" con i razzi allo Scoglietto, ma era solo un'esercitazione

Operazione della Guardia Costiera, eseguita anche ieri mattina per testare uomini e mezzi in un'eventuale operazione di soccorso

portoferraio

L'esercitazione in mare della Capitaneria di Porto

Si è trattato di un’esercitazione di routine della Guardia Costiera quella che stamattina ha creato allarme sul litorale portoferraiese, soprattutto tra i bagnanti che ad un tratto hanno visto arrivare due mezzi della Capitaneria poco fuori lo Scoglietto e da qui partire razzi fumogeni di segnalazione. Immediate sono partite telefonate alla Capitaneria, alle forze dell’ordine e alla nostra emittente per segnalare un possibile emergenza in mare. Chi parlava di yacht, chi di pescherecci che stavano prendendo fuoco. Naturalmente traghetti e diportisti erano informati dell’iniziativa tramite i canali che la Guardia costiera usa per gli avvisi ai naviganti. Un’operazione quindi in tutta sicurezza, che periodicamente viene ripetuta per testare uomini e mezzi nelle operazioni di soccorso e di salvataggio soprattutto ora che è a pieno regime l’operazione Mare Sicuro preposta al controllo e alla sicurezza di diportisti e bagnanti.

Indietro martedì 9 luglio 2013 @ 12:27 © Riproduzione riservata