Il monumento al polpo Paul inaugurato nel mare di Patresi

L'idea di "Isola etica" per ricordare il cefalopode pescato all'Elba che divenne una star planetaria durante i mondiali di calcio indovinando i risultati

artee e natura

Condividi
.

E' stato inaugurato il monumento al polpo Paul, un’iniziativa che si pone all’interno del progetto “Arte in natura all’isola d’Elba” dell’associazione Isola Etica. Da un’idea di Vincenzo Anselmi la statua del celebre cefalopode indovino originario dell’isola d’Elba realizzata da Enzo Gobbo e Claudio Crestale è stata immerso nelle acque di Patresi venerdì alla presenza di Yuri Tiberto, che lo pescò, di Luciano Minerva che gli ha dedicato una fantabiografia dal titolo “La vera storia del polpo Paul”  e di Ilaria Bocchicchio che ha esposto alcune tavole illustrate realizzate per il libro, insieme agli attori della compagnia “I tappezzieri” che hanno letto alcuni brani del romanzo. Sabato pomeriggio Isola Etica ha organizzato una visita guidata alla prima galleria permanente di “Arte in natura all’Isola d’Elba” lungo il sentiero dei profumi in località Maciarello.  Immersi nella macchia mediterranea sono state posizione te alcune realizzazioni a cielo aperto le opere sono state realizzate con materiali biodegradabili e si inseriscono nel ciclo vitale della natura in un rapporto simbiotico.

Indietro sabato 6 ottobre 2012 @ 13:15 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus