Leggera scossa di terremoto al largo di Montecristo

L’episodio nella notte ad una quarantina di chilometri a sud dell’isola, non sarebbe collegato ad altri, il microsisma è stato rilevato dagli strumenti

fenomeno sismico

La localizzazione dell'ultima scossa

Una scossa sismica percepita soltanto dalle strumentazioni, dell’intensità di 2 gradi della scala Richter, è stata registrata questa notte in mare, una quarantina di chilometri a sud dell’isola di Montecristo. L’episodio, che è stato registrato alle 00,02 anche dalle stazioni di rilevamento sismico presenti sull’isola d’Elba, è da considerarsi assolutamente non allarmistico, sia per il fatto che è stato rilevato in mare aperto, sia per la natura asismica del territorio, ma soprattutto perché non è collegato ad altri eventuali episodi simili, visto che sulla direttrice tirrenica – dalla Sardegna alla Liguria – non sono stati registrati contemporaneamente altri eventi.

L’unico collegamento che si può eventualmente fare è con una scossa rilevata qualche anno fa più o meno nella stessa zona: allora i gradi furono 4,6 della scala Richter, ma l’episodio – anche quella volta non percepito dall’uomo – fu riferito in estrema ipotesi alla presenza di alcune fonti geotermali nella zona, rilevate anche nel canale di Piombino. Ma dopo l'evento della notte scorsa, una nuova lieve scossa sul Tirreno, stavolta più vicino alle coste italiane, ha interessato, seppur non avvertita, la zona di mare vicino a Pianosa, alla profondità di dieci chilometri.

Indietro mercoledì 22 agosto 2012 @ 22:09 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus