Fronte mare Portoferraio, ok in Consiglio ai nuovi porti turistici

Approvato l’accordo di pianificazione per la realizzazione del sistema delle attrezzature della portualità turistica e della filiera nautica. Il sindaco Peria: "Parte un percorso di riqualificazione urbana e di grande sviluppo della città"

votato il "water front"/1

Condividi

Ieri mattina il consiglio comunale di Portoferraio ha votato l’approvazione definitiva dell’accordo di pianificazione per la realizzazione del sistema delle attrezzature della portualità turistica e della filiera nautica, quella che ormai è conosciuta da tutti come il futuro water front della città. “Vuol dire far partire un percorso di riqualificazione urbana e di grande sviluppo – ha spiegato il sindaco di Portoferraio, Roberto Peria – dalla nuova stazione marittima che noi vedremmo bene collocata nell’area del residence al recupero della centrale Enel con una galleria per i servizi portuali e commerciali, tutto il sistema dei parcheggi multipiano nell’area portuale fino alla creazione di un porto turistico nell’area cantieri con i servizi terziari e commerciali accessori con piste ciclabili”.

Oltre a questo, anche la sistemazione di San Giovanni. “Qui – ha ricordato Peria – nascerà il parco del mare a terra, cioè un giardino simile a quello del Ghiaie con alberature, parcheggi, la scuola di vela e la foresteria e a mare un approdo estremamente leggero, un punto dio ormeggio che servirà a riqualificare tutta quell’area e a rilanciarne, in qualche modo, anche la qualità urbana”.

Ricorda il sindaco che porto cantieri e San Giovanni sono due realtà molto diverse. “Una fortemente strutturata – precisa – destinata alla produzione industriale, allo sviluppo, alla crescita aziendale e occupazionale. L’altra è un realtà più leggera, destinata alla nautica sostenibile che lavorerà quindi con le strutture leggere previste dal Pit masterplan dei porti della Regione Toscana, con strutture facilmente amovibili, senza dragaggi, come è stato specificato, ma che darà comunque risposte importanti a questo territorio. Sono due realtà che non devono essere vissute in maniera conflittuale come a volte erroneamente è stato fatto”.

Peria e la maggioranza hanno presentato al consiglio comunale il certificato di idoneità tecnica rilasciato dalla Regione Toscana dopo un’approfondita istruttoria, sulla progettazione urbanistica e il piano regolatore portuale presentato. “E’ finita la fase in cui aspettavamo le norme di riferimento – ha terminato il sindaco - le regole ci sono e adesso si può cambiare il territorio, dare sviluppo e dare lavoro”.

Indietro martedì 21 agosto 2012 @ 23:01 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus