Comune unico: le 5.776 firme all'esame del Consiglio

Consegnate le sottoscrizioni che accompagano la proposta di legge popolare per arrivare alla fusione dei Comuni. Orsini: "Tappa importante". Barbetti: "Scelta di buon senso". Alessi: "L'ho messa nel mio programma elettorale"

trasferta a firenze - il video

I promotori a Firenze

Il gran giorno è arrivato, il Comitato per il Comune unico dell’Elba ha consegnato le firme per la proposta di legge e il successivo referendum che chiederà ai cittadini elbani se vogliono che nell’isola venga istituito un Comune unico in luogo degli otto attualmente esistenti. Le 5mila firme necessarie per sottoporre la proposta alla Regione, alla quale spetta ora la verifica della validità, sono state raggiunte e superate con soddisfazione del Comitato: "È stata, questa di oggi, una tappa rilevantissima - dice il coordinatore del comitato Gabriele Orsini - abbiamo consegnato 5.776 firme agli uffici del Consiglio, con una percentuale rispetto agli elettori elbani superiore al 20%, dato rilevante che ci gratifica del lavoro fatto in un periodo particolarmente difficile, in inverno, quando la situazione non è brillante come nei periodi turistici".

A presentare le firme anche alcuni sindaci (tre su otto sono favorevoli al Comune unico) che, pur appartenendo ad aree politiche diverse, convergono sull’idea della necessità del Comune unico: "La mia è una posizione netta - ha spiegato il sindaco di Rio Elba, Danilo Alessi - sono uno dei pochi che l’ha messo nel programma elettorale, il mio elettorato, i cittadini, sapevano votandomi qual era la mia posizione".

Su sponde politicamente opposte, altrettanto impegnato è il sindaco di Capoliveri, Ruggero Barbetti: "Esempio più classico - spiega - è l’aeroporto di Campo, che non può essere un problema solo di Campo e dev’essere gestito globalmente. Lo stesso i trasporti, i rifiuti, la sanità. E' talmente semplice e di buon senso che un Comune unico sarebbe importante e favorevole per risolvere certe problematiche, che sembra quasi una cosa scontata".

Indietro sabato 24 marzo 2012 @ 02:50 © Riproduzione riservata