Le devastazioni dei cinghiali: il video dentro la macchia

Lo speciale di Carlo Gasparri, che ripropone le testimonianze dei contadini sui danni subiti nei campi, e denuncia il degrado prodotto dalla pasturazioni

ambiente

Condividi

“Io faccio vedere la gente che piange per i danni dei cinghiali, nelle campagne di Pomonte e non solo”. Carlo Gasparri, di Arcipelago libero, ex campione del mondo di pesca e grande conoscitore della natura dell’Elba, torna con un suo speciale a parlare della invasione degli ungulati. Lo fa con uno speciale visibile sulla home page di Tenews. Un servizio autoprodotto che ripropone la documentazione di queste devastazioni e le testimonianze dei contadini sui danni subiti dai cinghiali, ma si occupa anche del degrado prodotto dalla pasturazioni. Con le sue telecamere è entrato dentro la macchia, sopra Villa Ottone, a documentare – appunto -  non solo lo scempio provocato dai cinghiali, ma quello che chiama “il degrado” di “una discarica”: pane, lasciato a marcire in un’area di 100-200 dopo essere stato usato “come si faceva un tempo con i maiali, che un po’ tutti avevano vicino, nelle campagne". “Possibile che chi come i cacciatori è attento all’ambiente, crea una situazione del genere?” chiede Gasparri.

Indietro lunedì 26 settembre 2011 @ 00:06 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus