Donazione, infermiera elbana salva la vita a un 19enne

La 40enne ha subito un trapianto di midollo osseo. Un gesto decisivo per un ragazzo da tempo in attesa del trapianto. Dodici donazioni nella provincia, 5 di questi sono all'Elba. La difficoltà è trovare le compatibilità genetiche

la storia

Condividi

Un’infermiera elbana ha donato il midollo osseo e, così facendo, ha salvato la vita di un giovane di 19 anni che vive in Danimarca. La donna ha lasciato il reparto di ematologia dell’ospedale Santa Chiara da pochi giorni. “Ho fatto due giorni di degenza – dichiara la dipendente dell’azienda Usl 6 di Livorno – avevo paura di sentire dolore dopo l’intervento. Invece sono stata subito bene, ed è stata una bella esperienza”. L’infermiera, di 40 anni, residente all’Isola d’Elba, è iscritta alla Banca internazionale della donazione per il Midollo osseo dal 2004. Oggi in Italia sono circa mille i donatori all’anno, ma trovare la corrispondenza genetica del midollo osseo e selezionare un donatore compatibile non consanguineo è veramente molto difficile e succede molto di rado: statisticamente il rapporto solo un caso su 100mila.

Il trapianto è spesso l’unica speranza per guarire da queste malattie. E la possibilità di effettuarlo e legato alla disponibilità di un gran numero di persone disposte a diventare donatori con un minimo sacrifico personale. “Più donatori ci sono e più aumentano le probabilità del paziente di avere una possibilità in più per salvare una vita – dichiara Riccardo Lupi, responsabile del laboratorio di Tipizzazione tissutale Hla dell’Azienda Usl 6 di Livorno – Il nostro servizio è uno dei pochi in tutta la Regione Toscana ad avere il certificato di accreditamento europeo che viene rinnovato ogni anno. Dodici sono i pazienti di tutta la provincia che in questi anni hanno donato il midollo osseo, di cui 5 sono dell’Elba”. Per qualsiasi informazione per iscriversi alla donazione del midollo osseo è possibile rivolgersi alle sezioni trasfusionali delle zone di Portoferraio, Piombino, Cecina, Livorno.
 

Indietro domenica 7 agosto 2011 @ 22:21 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus