"Una borsa di studio per mappare l'incidenza all'Elba dei tumori"

Il Comitato Michele Cavaliere intenderebbe avviare uno studio su casi e ed eventuali cause particolari. Puccini: "L'isola paga un tributo troppo alto, ci sono ipotesi fantasiose, dobbiamo verificare"

salute

Condividi
Silvana Giannini (8.11.1960-22.5.2011)

Uno studio per accertare se tumori e leucemie hanno all’Elba un’incidenza elevata. Per mappare i casi e studiarne le eventuali cause. È l’iniziativa che intenderebbe avviare il comitato Michele Cavaliere per l’aiuto ai leucemici. Ne dà notizia Massimo Puccini: “Una prima importante donazione di 1.400 euro, raccolta in memoria della nostra concittadina Silvana Giannini, deceduta per una fulminante leucemia il 22 maggio, è stata oggi versata al Comitato Michele Cavaliere per l’Aiuto ai leucemici”. “Il Comitato – ricorda - porta il nome di un giovane elbano, di Marciana Marina, morto appena ventenne per la stessa malattia, nel 1999. Con questo contributo si vuol supportare una lodevole iniziativa promossa dal Comitato per rilevare sul territorio elbano l’elevata incidenza di tumori in genere e di quelli del sangue in particolare".

“Tutti affermano sotto voce – sostiene - che la nostra bella isola sta pagando un contributo troppo alto a queste malattie, notevolmente superiore a quello rilevato sul territorio nazionale. Si fanno tante ipotesi, forse fantasiose: i molti aerei che passano sulla nostra testa seguendo il radiofaro di Monte Calamita, le radiazioni e il radon prodotte dal granito, il magnetismo naturale di Calamita e quello artificiale prodotto dalle linee dell’alta tensione, i prodotti delle esplosioni nelle cave". "Certo - afferma - è che alcune zone dell’Elba, come quella dove abitava Silvana, Bucine San Giovanni, vedono le poche famiglie che vi risiedono colpite dal male del secolo. Nella famiglia di Silvana già due casi, oltre Silvana la nipote nel 1994. È assolutamente necessario giungere a quantificare queste sensazioni con una raccolta di dati sul territorio, primo passo per una successiva ricerca delle cause che forse potrebbero essere rimosse”.

Sommando il contributo in memoria di Silvana Giannini a quelli generosamente versati dal Comune di Porto Azzurro, dalla Banca dell’Elba, dal Lyons Club dal Rotary Club ed altri, il Comitato Michele Cavaliere, con la collaborazione del professor Petrini, brillante ricercatore in ematologia dell’Università degli Studi di Pisa, intende istituire una borsa di studio per un giovane ricercatore che svolga la sua attività sull’Isola per mappare i casi e studiarne le possibili cause.

“Personalmente – aggiunge - ritengo che sarebbe necessaria un’equipe di ricercatori che veda al suo interno ematologi, ecologi, fisici e chimici. Rivolgo un appello alle istituzioni ed alle altre benemerite associazioni e club culturali e filantropici, affinché sostengano l’iniziativa del Comitato Michele Cavaliere. Dobbiamo garantire alle future generazioni, la certezza di vivere in un ambiente sano e sicuro”.

Indietro giovedì 2 giugno 2011 @ 02:06 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus